Home, Politica — 12 novembre 2013 alle 08:00

DIMISSIONI IN VISTA PER I DUE CONSIGLIERI DEL MOVIMENTO 5 STELLE? A gennaio potrebbero subentrare i primi due non eletti

M5S dimissioni in vista? L’ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Antonio Russo (oggi capogruppo del M5S in consiglio comunale) e la consigliera Cara Glorio potrebbero avere giusto il tempo di mangiare il panettone e poi doversi dimettere dalla carica di consiglieri di minoranza nelle fila del Movimento di Beppe Grillo. È questa la dura Legge del Movimento 5 Stelle […]

di Gabriele Piccardo
Russo Glorio

Cara Glorio e Antonio Russo – Il post sul meetup “Amici di Grillo Imperia”

M5S dimissioni in vista? L’ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Antonio Russo (oggi capogruppo del M5S in consiglio comunale) e la consigliera Cara Glorio potrebbero avere giusto il tempo di mangiare il panettone e poi doversi dimettere dalla carica di consiglieri di minoranza nelle fila del Movimento di Beppe Grillo.

È questa la dura Legge del Movimento 5 Stelle secondo quanto scritto da una degli organizer del Meetup “Amici di Beppe Grillo” Gabriella Piccolo in un post sul meetup. La Piccolo negli ultimi periodi ha avuto qualche dissapore con il capogruppo Russo, del quale non sarebbe affatto soddisfatta .

L’attivista grillina propone una votazione online sulla pagina del meetup per decidere se gli eletti nelle fila del Movimento 5 Stelle (Russo e Glorio) debbano rimettere il mandato nelle mani degli elettori dopo sei mesi come previsto dal regolamento del M5S. Una valutazione sul merito e sull’operato dei consiglieri che potrebbe portare alle dimissioni dei consiglieri facendo subentrare al loro posto i primi due non eletti: Leonardo Zandro e Paolo De Mare.

La tempistica, però, potrebbe essere contestata dai consiglieri in carica, infatti, nel regolamento sottoscritto prima della candidatura si parla di una verifica dinnanzi ad un’assemblea pubblica nella quale i consiglieri dovranno relazionare sull’attività politica/amministrativa svolta nei dodici mesi precedenti, e non sei, con la possibilità di chiedere la riconferma dell’incarico. All’appello della Piccolo hanno già risposto sei attivisti che hanno tutti votato per la verifica semestrale, venerdì prossimo la proposta sarà messa ai voti e probabilmente la permanenza dei due consiglieri grillini sarà messa in seria discussione.

Post Gabriella Piccolo