IMPERIA. SCUOLA VIA GIBELLI. CAMPETTO EX FERRIERE, LE MAMME TORNANO IN PIAZZA CON UN’ORIGINALE E PUNGENTE PROTESTA: “ASPETTIAMO IL LIETO FINE, DOVE SIETE?”/FOTO E VIDEO

Attualità Home

In via Gibelli, le mamme hanno posizionato un tavolino, ricoperto da una carta plastificata che rappresenta un campetto di calcio stilizzato, e cinque sedie su ognuna delle quali sono stati appese altrettante maglie e palloncini a simboleggiare una sorta di fantoccio

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

mamme collage

Da mesi lottano perché i propri figli possano usufruire del campetto di calcio attiguo all’istituto. Protagoniste della battaglia le mamme degli alunni della scuola primaria di via Gibelli che questo pomeriggio, dopo una petizione e una raccolta firme, con tanto di successive rassicurazioni di Comune e Provincia, sono tornate a far sentire forte la lavoro voce inscenando una protesta tanto pungente quanto originale.

In via Gibelli, proprio di fronte al campetto della discordia, le mamme hanno posizionato un tavolino, ricoperto da una carta plastificata che rappresenta un campetto di calcio stilizzato, e cinque sedie su ognuna delle quali sono stati appese altrettante maglie e palloncini a simboleggiare una sorta di fantoccio. Sulle magliette si leggono i nomi degli enti coinvolti nella gestione del campetto: l’Istituto comprensivo Sauro, il Comune di Imperia, l’Ipsia, l’A.GE, Associazione Genitori, e la Provincia di Imperia.

Sugli striscioni campeggiano slogan di protesta. “Il campo è di tutti”, “Aspettiamo il lieto fine”, “Vergogna”, “Il tavolo di lavoro è qui, dove siete?” e “L’anno scolastico sta finendo e il campetto è ancora chiuso”.

“La situazione di fatto non è cambiataspiegano a ImperiaPost Federica Novelli e Manuela Bottino – perché è passato più di un mese da quando abbiamo fatto la prima protesta ufficiale, con la raccolta delle firme. In realtà però qualcosa è cambiato, perché dalla protesta di un gruppo di genitori, abbiamo deciso di far nascere qualcosa di più grande, di più forte, un gruppo di genitori si è unito, creando l’associazione Genitori Onlus”.

“Quest’associazione ha deciso di sposare la causa del campetto delle Ferriere e oggi siamo qua come associazione genitori, insieme ai genitori dell’istituto comprensivo e abbiamo rappresentato su questo tavolo di lavoro i soggetti, gli attori che dovrebbero essere protagonisti e partecipi alla riapertura del campetto che sono Comune, Provincia, Istituto Comprensivo Sauro, Ipsia e genitori, assieme all’associazione A.GE. Speriamo che questa nuova protesta porti ad una risoluzione o a un lieto fine, come richiediamo anche nei nostri striscioni”.

“Ciò che speriamo è che qualcuno si sieda su queste sedie. Noi chiediamo ancora, in maniera del tutto pacifica e con la massima disponibilità, a fare anche noi da interlocutori. Chiediamo che qualcuno venga qua, bastano cinque persone per decidere cosa fare con questo campetto, finalmente riaprirlo, perché perché è importantissimo per questa zona”

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!