ANDREA DIPRÉ A IMPERIA: “CITTÀ FANTASTICA, PIENA DI DIPREISTI CHE SPERO NON VOTINO PIÙ IL SINDACO CAPACCI”/L’INTERVISTA

Home Imperia

11696770_584308655041820_1464843931_n

“Imperia è una città fantastica, con tantissimi dipreisti, mi auguro che i veri dipartisti nella cabina elettorale non aiutino più il Sindaco che ha fatto un gesto così schifoso e stupido impedendomi di venire qui alla chiusura delle scuole”. Parole certamente destinate a far discutere quelle pronunciate dal discusso avvocato e critico d’arte Andrea Diprè nell’intervista rilasciata a ImperiaPost durante la sua visita a Imperia in compagnia di una misteriosa dama bianca, poi rivelatasi l’imperiese Alisha Griffanti, nome d’arte La Diva del Tubo. Diprè ha spiegato di essere venuto a Imperia dopo le polemiche scaturite a seguito della sua ospitata alla festa delle scuole, poi annullata anche a seguito della ferma opposizione del Sindaco Carlo Capacci e del Provveditore agli studi Franca Rambaldi. Polemiche che avevano varcato anche i confini locali con l’intervento della blogger e giornalista Selvaggia Lucarelli.

L’INTERVISTA

“Oggi ho avuto il piacere di girare un video con lei (La diva del Tubo, ndr), che è una divinità stupenda, in una città fantastica e sono contento di essere qui oggi perché in questa città mi si è impedito di arrivare per colpa di un sindaco miope, per non dire altro, e una sovrintendente ancora più miope, che dicevano che io ero diseducativo. Ho visto girando per la città tantissimi dipreisti, li ringrazio, Imperia è una città fantastica piena di gente intelligente e di ragazzi fantastici, con lei abbiamo girato un video che sarà storico, che uscirà venerdì 3 luglio, la Diva del Tubo, che ospita Diprè. Il Dipreismo è uno stile di vita diffuso ovunque. Mi auguro che i veri dipreisti nella cabina elettorale, non aiutino più il sindaco che ha fatto un gesto così schifoso e così stupido, nell’imperidmi di venire qui alla chiusura delle scuole. Potete fare il cazz…, quello che volete, ma Diprè non si può censurare. Il popolo è dalla parte giusta. Ricordate Libertè, Veritè, Andrea Diprè con la stupenda Diva del Tubo. Ed era normale che da vero dipreista fossi qui oggi con lei”. 

[wzslider autoplay=”true” transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

Il servizio di Alessandro Del Vento