IMPERIA. DISAGIO ABITATIVO. IL COMUNE ASSEGNA UN CONTRIBUTO AFFITTO A 351 NUCLEI FAMILIARI. RISSO:”DAL COMUNE ULTERIORI 35 MILA EURO” / I DETTAGLI

Home Imperia

risso affitti

In data 17 aprile 2014, con delibera n. 100 la Giunta comunale ha approvato, sulla base delle disposizioni della Regione Liguria, lo schema di bando ed il modulo di domanda (con relativi allegati C e D) per la concessione del contributo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione previsto ai sensi della Legge 9.12.98 n° 431 art. 11. Dal 27 aprile fino al 19 giugno 2015, per complessivi 37 giorni lavorativi, si sono presentati allo Sportello di Cittadinanza dell’Assessorato ai Servizi ed alle Politiche Sociali di Piazza Dante n. 364 Cittadini imperiesi.

L’elenco delle n. 351 persone beneficiarie di contributi ad abbattimento dell’affitto, così come quello degli esclusi, sono stati approvati con determinazione n. 1024/2015. Si sottolinea che, per motivi di riservatezza, i nominativi degli aventi diritto sono sostituiti dal codice fiscale, con a fianco indicata la data di nascita.

L’atto è pubblicato all’Albo Pretorio on line dalla data del 12/8/2015 mentre l’elenco degli aventi diritto come anche quello degli esclusi è pubblicato all’albo pretorio on line dal 17/8/2015 al 16/9/2015 alla voce ed è altresì scaricabile dal seguente sito web: www.comune.imperia.it alla voce < Servizi Sociali > oppure .. Per ulteriori informazioni si invita a rivolgersi allo Sportello di Cittadinanza di Piazza Dante n. 4 – III Piano, tel. 0183701300, da lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 10,00 e dalle ore 10,30 alle ore 12.30; il lunedì e il giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 16.30.

“L’attività istruttoria degli Uffici che ha portato a stilare e pubblicare la graduatoria 2015 riferita ai canoni di locazione ed ai redditi 2014 – spiega l’Assessore Fabrizio Risso – è stata particolarmente intensa. Gli Uffici hanno lavorato senza sosta per più di un mese e mezzo attivando ogni doverosa attività di verifica e controllo su tutte le domande presentate. Ho chiesto uno sforzo al Settore Servizi Sociali affinché fosse possibile dare risposte in tempi rapidissimi, in questo periodo difficile di crisi economica, alle richieste dei cittadini più bisognosi ed aiutare chi è economicamente più debole. Poter avere una casa è un diritto e noi facciamo quanto in nostro potere perché nessuno debba rinunciarvi: anche per questo abbiamo deciso di integrare con ulteriori 35 mila euro i fondi messi a disposizione dalla Regione Liguria.”