IMPERIA. RIFIUTI, MENTRE I LAVORATORI DELL’OTTAGONO SONO SENZA LAVORO DA MESI, NOTO SINDACALISTA VIENE ASSUNTO DALLA AIMERI/ECCO CHI È

Attualità Home

Per mesi, nelle vesti di sindacalista, sulle prime pagine di tutti i giornali nella battaglia per garantire stipendi e diritti ai lavoratori della Tradeco, viene assunto lui stesso da una delle ditte incaricate della gestione della raccolta rifiuti…

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

russo aimeri

Imperia – Per mesi, nelle vesti di sindacalista, sulle prime pagine di tutti i giornali nella battaglia per garantire stipendi e diritti ai lavoratori della Tradeco, viene assunto lui stesso da una delle ditte incaricate della gestione della raccolta rifiuti una volta rescisso il contratto con la società di Altamura. La ditta in questione è l’Aimeri Ambiente, il comune è quello di Riva Ligure e il sindacalista in questione è Alessandro Leuzzi, segretario territoriale della Fit Cisl.

Un’assunzione permessa grazie ad un posto “vacante” in quanto uno dei quattro lavoratori necessari per lo svolgimento del servizio ha chiesto e ottenuto di restare a lavorare a Imperia come così aveva fatto negli ultimi 240 giorni di servizio. Un’assunzione che però non è sfuggita al capogruppo in consiglio comunale del Movimento Cinque Stelle Antonio Russo che a seguito dell’intervista ad Anna Valle, ex lavoratrice della cooperativa Ottagono di San Lorenzo al Mare, denuncia il fatto al nostro giornale.

“Ho saputo – ha detto Russo – che un sindacalista è stato assunto dalla ditta Aimeri per essere impiegato nel comune di Riva Ligure. Sono due anni che mi batto per il riconoscimento dei diritti degli ex lavoratori della cooperativa Ottagono così come “sembra” abbiano fatto anche gli stessi sindacati.  Ho letto l’intervista ad una delle ex dipendenti della cooperativa ingiustamente esclusa dall’appalto Tradeco e mi domando se non fosse il caso di assumere lei al posto di una persona “esterna” al servizio, che non era impegnata nello stesso prima dell’arrivo della ditta di Altamura.

È cosa inaccettabile,– tuona Russo – un comportamento che di certo non fa gli interessi degli iscritti ai sindacati e che mi fa sorgere non poche domande sull’assegnazione e spostamento dei lavoratori da un comune all’altro. Mi chiedo visto che si è usato il metodo: ognuno torna a lavorare dov’era impiegato ora chi ci lavora a San Lorenzo al Mare, Civezza, Pietrabruna, Cipressa, Costarainera al posto degli ex lavoratori dell’Ottagono?  Leuzzi lavorava per una ditta di pulizie convenzionata con le Ferrovie dello Stato cosa c’entra con i rifiuti? Chiederò spiegazioni relativamente a questo comportamento anomalo che mi sento di condannare per l’inopportunità dello stesso. Infine vorrei fare un appello a questi sindacalisti che sono così bravi a trovarsi il lavoro: non è che riuscite a trovare un posto anche per gli lavoratori dell’Ottagono?”.

Alessandro Leuzzi (Cisl)
Alessandro Leuzzi (Cisl)

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!