IMPERIA. DA DUE MESI NON PUÒ METTERE UN FIORE SULLA TOMBA DELLA MADRE. IL “NUOVO” CIMITERO DI ONEGLIA CADE A PEZZI / IL CASO

Home Imperia

image

Imperia – Neanche il tempo di inaugurarli che già cadono a pezzi. Stiamo parlando dei loculi, di nuovissima realizzazione, situati nel loggiato B/6 nell’ala est del cimitero di Oneglia, Imperia. I marmi dei pilastri della costruzione, che ospita già i resti di decine di defunti, hanno iniziato a scollarsi e a cadere a terra. Dopo alcuni crolli, dove per poco non ci scappa il ferito, il Comune ha deciso di transennare l`area fino a data da destinarsi.

Sono decine, infatti, le lastre di marmo che sono state adagiate sul muretto di recinzione del nuovo spazio cimiteriale. Una situazione che si protrae da mesi. Non si sa neppure la data di inizio dei lavori né se questi dovranno essere pagati dai contribuenti o saranno a carico della ditta che ha realizzato l’opera. Quel che è certo è che a meno di due mesi dalla festività dei morti la situazione non sembra sbloccarsi e decine di persone sono impossibilitate nel far visita ai propri cari.

Sono due mesi che non posso portare un fiore accanto alla tomba di mia madre. Nessuno ci dice nulla, non sappiamo quando e se inizieranno i lavori per mettere a posto i marmi, questa situazione aggrava maggiormente il dolore che viviamo già quotidianamente“. Questa è solo una delle testimonianze, raccolte da ImperiaPost, che lamentano il disservizio legato ad uno spazio che viene pagato, e non poco, dalle famiglie dei defunti.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” lightbox=”true”]