DIANO MARINA. SEQUESTRATO IL CAMPING “OASI PARK”. SGOMBERATI 300 CAMPER, LE REAZIONI DEI TURISTI: “CI HANNO SVEGLIATO I VIGILI E…”/FOTO E VIDEO

Attualità Golfo Dianese Home

C’è grande incredulità, amarezza, delusione, tra i turisti che hanno dovuto abbandonare questa mattina il camping “Oasi Park” a seguito del blitz della Polizia Municipale cui ha fatto seguito il sequestro della struttura e lo sgombero dei camper

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

turisti-oasi-park

C’è grande incredulità, amarezza, delusione, tra i turisti che hanno dovuto abbandonare questa mattina in fretta e furia il camping “Oasi Park” a seguito del blitz della Polizia Municipale cui ha fatto seguito il sequestro della struttura e lo sgombero di tutti i camper.

ImperiaPost ha intervistato alcuni dei turisti che hanno lasciato il campeggio.

TRE GIOVANI TURISTI DI MILANO

“Stamattina ci hanno bussato, si sono presentati come Polizia Municipale, e ci hanno detto che dovevamo sgomberare il campeggio perché l’area sotto sequestro. Eravamo qui da tre giorni, avevamo pagato per stare sei giorni. Il titolare del campeggio ci ha rimborsato gli ultimi tre giorni. Vacanza finita? No, ci spostiamo da qualche altra parte”.

COPPIA DI TURISTI DI TORINO

“Stamattina ci ha svegliato la Polizia Municipale. Ora cosa facciamo? Non lo so. Se troviamo un altro posto andiamo, se no niente, vacanza finita. Non sapevamo nulla dell’ordinanza di chiusura. Siamo arrivati ieri, abbiamo pagato, stamattina ci hanno mandato via. Nessuno ci ha detto niente dell’ordinanza”.

TURISTA “FULLTIMERS”

 “Questa mattina è venuto un vigile in borghese e ci ha notificato la chiusura dell’area. Eravamo stati avvisati da amici una settimana fa che avevano visto su internet che l’area doveva essere chiusa. In realtà poi siamo venuti, era tutto aperto e siamo entrati tranquillamento. Noi abbiamo una tesserina per x ingressi già pagata. Adesso ce ne andiano verso la Spagna, dove si sta meglio che in Italia”.

TURISTA BERGAMO

“Con sorpresa, questa mattina sono arrivate le autorità e ci hanno detto in poco tempo di uscire. Io in tanti anni mi sono sempre trovato bene, sono sempre stati galantuomini, brava gente, i titolari del campeggio. Non sapevamo che ci fosse un’ordinanza di chiusura. Mi spiace per i proprietari. Io ora torno a Bergamo. Non sapevo che non si potesse campeggiare”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!