IMPERIA. I SOLDI DEL PORTO INCOMPIUTO PER SALVARE L’AGNESI. “IL TESORETTO SALVEREBBE 150 POSTI DI LAVORO!”. CARTELLO AFFISSO ALL’ESTERNO DEL PASTIFICIO/IL CASO

Home Imperia

agnesi-porto

Il tesoretto salverebbe 150 posti di lavoro!“. Questo il testo di un cartello affisso all’esterno di una serranda del pastificio Agnesi, destinato alla chiusura entro fine anno. Il tesoretto in questione sono i 6.5 milioni di euro derivanti dalla firma della transazione per l’escussione delle fideiussioni sottoscritte dalla Porto di Imperia Spa a garanzia delle opere del porto turistico .

Il Sindaco di Imperia Carlo Capacci ha annunciato che parte dei soldi verrà utilizzata per il porto turistico, in quanto le fideiussioni a garanzia della realizzazione dello scalo. Altri fondi saranno destinati al rifacimento degli asfalti, allo sfalcio dei fiumi e ad altri interventi urgenti, tra i quali, probabilmente, anche l’adeguamento alle norme di sicurezza del Teatro Cavour, attualmente chiuso al pubblico. 

Il cartello, neanche troppo provocatorio, propone l’utilizzo del tesoretto per salvare lo storico pastificio Agnesi, oggi di proprietà del gruppo Colussi, dalla chiusura.