Home, Imperia — 21 marzo 2017 alle 16:03

IMPERIA. NUOVA GARA D’APPALTO PER LA GESTIONE DELLA SPIAGGIA LIBERA DI BORGO PRINO. È RIVOLUZIONE, AMMESSE SOLO LE COOPERATIVE SOCIALI/IL BANDO

Un nuovo tentativo da parte del Comune di Imperia per riuscire ad affidare la gestione della spiaggia libera attrezzata in località Borgo Prino.

di Gaia Ammirati

lavori_spiaggia

Un nuovo tentativo da parte del Comune di Imperia per riuscire ad affidare la gestione della spiaggia libera attrezzata in località Borgo Prino. L’ultima gara d’appalto, bandita a novembre 2016, è andata deserta e ora il Comune ci riprova, avviando un’indagine di mercato per individuare degli operatori economici che verranno poi selezionati per l’affidamento, con diverse novità.

La gestione avrà validità dal 2017 al 2020, per un importo presunto di 100 mila euro. La novità è la seguente: il nuovo bando, a differenza dei precedenti, è riservato alle cooperative sociali di tipo b, ossia quelle cooperative il cui scopo è lo svolgimento di attività diverse finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Il motivo di questa scelta è dettata dalla necessità di ridurre il canone, per rendere il bando più appetibile, e per avere una maggiore attenzione verso i servizi alla persona.

È ormai da diverso tempo, lo ricordiamo, che la spiaggia di Borgo Prino non trova un gestore fisso. Nel 2015, la società che aveva regolarmente vinto la gara d’appalto, le Perle di Giada, di Davide Ghiglione, aveva comunicato al dirigente del settore Porti e Demanio del Comune di Imperia Pierre Marie Lunghi l’impossibilità di proseguire sino a fine anno. Il Comune aveva provato ad affidare la spiaggia alla Go Imperia, ma dopo pochi mesi il lido ha iniziato a versare in condizioni di degrado.

Nel 2016, a ridosso della stagione estiva, la società vincitrice della nuova gara d’appalto, la Sol Ponente, è stata esclusa dall’affidamento della spiaggia a causa di “dichiarazioni non veritiere”. In particolare era stata segnalata la mancata comunicazione di una condanna penale per Giuseppe Corradengo, ex presidente del sodalizio con sede ad Albenga. E’ così subentrata nella gestione la società “ASD Sea Beach & Sport” di Imperia, seconda classificata al termine della gara d’appalto indetta dal Comune, ma, dopo neanche un mese, c’è stato un altro annullamento dell’affidamento, nuovamente a causa di “dichiarazioni non veritiere”.

Da quel momento la spiaggia è stata abbandonata a se stessa, e ha raggiunto altissime condizioni di deterioramento e sporcizia, anche denunciate dagli stessi cittadini. Ultimamente la spiaggia è stata ripulita, grazie all’intervento di alcuni migranti volontari e del gruppo dei disoccupati dell’Associazione “Attivazione Sociale” di Imperia.

Con questo nuovo bando, si spera di individuare finalmente un gestore per la spiaggia di Borgo Prino.

 
 
 
POPUPOKLANT