IMPERIA. AL VIA IL RIPRISTINO DEGLI ASFALTI DOPO I LAVORI PER LA FIBRA OTTICA. ABBO:”A COSTO ZERO PERCHÈ…”/I DETTAGLI

Attualità Home

PicMonkey Collage-28

Asfalti in vista nei prossimi mesi per la città di Imperia; è iniziata nei giorni scorsi con Via Andreoli una campagna di ripristini eseguita da Alpitel per conto di Telecom e Fastweb, che durerà qualche mese e complessivamente porterà circa 10.000/12.000 mq di asfalto sulle vie cittadine. Gli interventi saranno effettuati per ripristinare il manto dopo gli interventi di posa della fibra ottica e riguarderanno in alcuni casi piccole porzioni, in altri invece tratti più lunghi per complessivi 4 km circa di strade. Il tutto senza oneri per il Comune e per la collettività, in quanto saranno le stesse imprese che hanno scavato a sostenere il costo della riasfaltatura.

Soddisfatto l’assessore Abbo: “La nostra amministrazione ha cambiato le regole per il ripristino a seguito di interventi per sottoservizi ed oggi raccogliamo i frutti della politica avviata dal Sindaco e dal mio predecessore Zagarella: chi ha scavato trincee per lavori ora deve ripristinare la strada facendo una scarifica profonda e rifacendo il manto almeno su una corsia completa, o addirittura su tutta la sede stradale. E’ finita l’epoca dei rappezzi e dei ‘tappulli’ da quattro soldi”.

Le vie interessate nella prima fase di lavori, nel corso del mese di maggio, sono le seguenti: Via Diano Calderina, Piazza Goito, Via De Sonnaz, Via Garessio, Via 4 novembre, Via Don Abbo il Santo, Corso Roosevelt, Via Argine Destro, Via Parini, Via Armelio, Viale Matteotti, Via della repubblica, Via Armelio e Viale Matteotti. Immediatamente a seguire, i ripristini proseguiranno su Via S. Carlo, Largo S. Francesco, Via Pascoli, Via Vivaldi, Piazza Rossini, Via Spontone, Piazza della Vittoria, Via Muraglione, Via G. Airenti, Via G. Airenti, Corso garibaldi, Via del Ponte, Via Gavi / rotonda Via Nizza, Lungomare Colombo (ex passaggio livello), Via Pira, Piazza Dante, Via Cascione, Corso Garibaldi, Via Pirinoli, Viale Rimembranze, Corso Roosevelt, Via Artallo, Via Meriello, Piazza Roma, Via Pola, Via Verdi, Via Martiri della Libertà, Via degli Ulivi, Via Romita Massabovi, Via F. Paoletti, Via S. Maurizio, Via L. Massabò, Piazza del Duomo, Via Cantone, Via Achille Vianelli, Via Fossi, Via G. Strafforello, Via C. Botta, Piazza Raineri, Largo Ranixe, Via G. Airenti, Via Caramagna, Strada Comunale Cantalupo Ricci.

Oltre a quanto sopra che, si ripete sarà a costo zero per la collettività, stanno partendo anche i tanto attesi piani di asfalti finanziati dal Comune (circa altri 3/4 km in totale, in diverse vie principali e nelle frazioni); in questo caso si tratta di asfalti ammalorati da anni, in cui è stato impossibile individuare responsabilità specifiche di singole imprese, o per lavori fatti male già dall’origine, in zone periferiche che sono state urbanizzate negli anni in modo disorganizzato e che sono da sempre senza servizi.

L’Assessore Abbo commenta: “Imperia, con le sue molte frazioni, ha un tessuto stradale molto articolato con circa 214 Km di strade, di cui molte in cattivo stato. Con le nostre magre casse non riusciamo a rifarli tutti ma oggi, un po’ con nostre risorse ed un po’ con una politica virtuosa di ripristini, riusciamo a dare almeno del sollievo alle strade più trafficate”.

ELENCO ASFALTI FINANZIATI DAL COMUNE:
Via IV Novembre
Via Andreoli
Via Artallo – Via L. Acquarone
Via F. Airenti
Via Vespucci
Via Nobel
Strade zona Ferriere
Viale Matteotti
Via Bossi
Via Saffi, Via Benza, Via Silorata
Via Allende
Via Berio, Piazza Unità Nazionale
Via De Tomaso
Strada Ciosa
Via Moltedo – Via Montegrazie
Via Martriri della Libertà
Via Vittorio Veneto – C.so Roosvelt

ELENCO ASFALTI FINANZIATI CON IL TESORETTO:
Via Paglieri
Borgo d’Oneglia
Via Sant’Agata, via Fontanarosa
Via Artallo
Via Cantalupo
Via Massabovi
Via Caramagna
Via Moltedo
Via Montegrazie
Via Clavi, Torrazza
Via Poggi, via Buscarin, via del Colle
Via Aicardi
Via delle Ginestre
Strada Santuario Montegrazie
Via Garessio
(Non si intendono le strada intere, ma le porzioni in peggiore stato).