IMPERIA. CONCORSI TRUCCATI RIVIERACQUA. FLAVIA CARLI AL TELEFONO CON IL FIGLIO DAVIDE DURANTE IL TEST:”CARO MIO, DETTI TROPPO VELOCEMENTE”/LE INTERCETTAZIONI

Home Imperia

Durante la prova scritta del 13 aprile, infatti, Flavia Carli comunicava, attraverso l’utilizzo di auricolari senza fili (talmente piccoli che per estrarli c’era bisogno di calamite) e un microfono, con il figlio Davide.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

 Schermata 2017-10-23 alle 10.29.45

Nuovi dettagli sulle intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta sui concorsi truccati di Rivieracqua, che ha portato all‘arresto di Gabriele Saldo, ex direttore generale, e Federico Fontana, presidente commissione d’esame, agli arresti domiciliari dal 22 agosto, e all’iscrizione nel registro degli indagati di Fabio Cassella, Flavia Carli e altri soggetti.

Dopo le intercettazioni telefoniche tra Saldo e Fontana e i dettagli loro incontri segreti, emergono dettagli sulle conversazioni tra Flavia Carli, una dei candidati al concorso dell’azienda che gestisce il servizio idrico in provincia di Imperia, e il figlio Davide Carli (21 anni).

Durante la prova scritta del 13 aprile, infatti, Flavia Carli comunicava, attraverso l’utilizzo di auricolari senza fili (talmente piccoli che per estrarli c’era bisogno di calamite) e un microfono, con il figlio Davide. Quest’ultimo si trovava a casa e suggeriva le risposte alla madre alle domande del test. La Carli è arrivata poi sesta al concorso.

La Guardia di Finanza sapeva del piano dei due, ora indagati per truffa, e ha intercettato le conversazioni durante l’esame.

LE INTERCETTAZIONI:

FLAVIA:  “La bolletta…?”
DAVIDE: “La bolletta, cosa della bolletta?”
FLAVIA: “Eh”
DAVIDE:”Cosa della bolletta?
FLAVIA:”Reclamo…”
DAVIDE:”Non ho capito”
FLAVIA: “Le principali cause di reclamo”
DAVIDE: “Di reclamo”

La conversazione si interrompe per qualche minuto, mentre il figlio consulta dei testi.

DAVIDE: “Ti serviva i reclami?”
FLAVIA: “mmh…”
DAVIDE: “Allora, il cliente/utente ha la facoltà di presentare un reclamo al vettore del servizio erogato…”
FLAVIA: “Eh, più piano”
DAVIDE: “Relativamente ai suoi aspetti…fattori di qualità stabiliti dalla carta del servizio, contratto di somministrazione sottoscritto, regolamento del Sii, principio di cui, della carta del 
servizio. Ovvero leggi e provvedimenti amministrativi relativi al Servizio idrico integrato. Il reclamo può essere inviato compilando il modulo di reclamo allegato, via fax o posta. Ti serve altro?”.
FLAVIA:”Aspetta aspetta, definizione di carta dei servizi?”
DAVIDE: “Scusa non ho capito, non ho capito”
FLAVIA: “definizione carta servizi”
DAVIDE: “Carta dei servizi, i principi fondamentali enunciati, eguaglianza di trattamento, efficacia ed efficienza continua del servizio, cortesia, correttezza, comprensibilità”
FLAVIA: “La definizione?”
DAVIDE: “Aspetta eh, è un documento previsto dalla norma con cui il gestore…”

A questo punto cade la linea, e madre e figlio si risentono dopo la prova.

FLAVIA:”Si è chiuso il telefono”
DAVIDE:”Sì lo so, te lo volevo dire”
FLAVIA:”Il problema è che quando detti caro mio, io non è che sono una macchinetta eh!”
DAVIDE: “Ma sei ancora all’esame?”
FLAVIA:”No è finito”
DAVIDE:”E com’è andato?”
FLAVIA:”5 minuti e poi..ma le domande non erano difficili”
DAVIDE:”Le hai scritte?”
FLAVIA:”Eh guarda, una era sui reclami, meno male”
DAVIDE:”L’hai capita quella che ti ho detto”
FLAVIA:”Sì sì qualcosa sì”
DAVIDE:”Menomale”
FLAVIA:”Comunque ho scritto quello che ho potuto, che mi sono ricordata, poi sulla carta dei servizi, la definizione l’ho capita, quindi l’ho scritta”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!