IMPERIA. RARI NANTES NELLA BUFERA. BLITZ INTERFORZE IN PISCINA. NEL MIRINO DELLA PROCURA FINANZIAMENTI PUBBLICI E SITUAZIONE IGIENICO-SANITARIA/LE IMMAGINI

Attualità Home

Inoltre, gli esperti dell’Arpal e dell’Asl dovranno verificare le condizioni igienico-sanitarie della struttura.

collps

Blitz interforze, ancora in corso, questa mattina alla piscina comunale Felice Cascione di Imperia. Carabinieri del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) Guardia di Finanza, Arpal e Asl si sono presentati in piscina, su mandato del Procuratore Aggiunto Grazia Pradella, per effettuare alcune verifiche di tipo igienico-sanitario ma anche strutturale. Nel dettaglio nel mirino della Procura, a seguito di esposti presentati da alcune famiglie, sarebbe finiti i finanziamenti pubblici che il comune di Imperia, circa 350 mila euro annui, eroga alla società Rari Nantes Imperia presieduta dal commercialista Rodolfo Leone.

Inoltre, gli esperti dell’Arpal e dell’Asl dovranno verificare le condizioni igienico-sanitarie della struttura. Le verifiche vertono anche sulla situazione strutturale dell’impianto sportivo e sugli interventi di manutenzione che la società, così come disposto dalla convenzione, avrebbe dovuto svolgere. 

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000″ transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Segui Imperiapost anche su: