“LA FOTO DI MARIA ELENA BOSCHI È UN FAKE”. IL SENATORE VATTUONE SI SCAGLIA CONTRO LUIGINO DELLERBA PER UN POST CONDIVISO SU FACEBOOK:”ATTO GRAVE E DISCRIMINATORIO”/ECCO COSA È SUCCESSO

Attualità Home

Il segretario regionale PD Liguria Sen. Vito Vattuone è intervenuto polemicamente riguardo a un post condiviso su Facebook dal vice presidente della Provincia di Imperia Luigino Dellerba.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

RVE

Il segretario regionale PD Liguria Sen. Vito Vattuone è intervenuto polemicamente riguardo a un post condiviso su Facebook dal vice presidente della Provincia di Imperia Luigino Dellerba.

Luigino Dellerba, vicepresidente della Provincia di Imperia e noto esponente di Forza Italia, ha condiviso su facebook il post di un tal Paolo Giarratana. Quest’ultimo espone, come immagine di profilo, il simbolo del Movimento 5 Stelle siciliano. Fin qui qui tutto normale, se non fosse per il contenuto di tale post condiviso: due fotografie di una signorina quasi nuda ed in posizioni provocanti e la scritta: “lei è il nostro sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Maria Elena Boschi. E poi c’è ancora chi si meraviglia di come abbia fatto carriera in politica”.

E’ ovviamente il solito squallido fake. La foto non è dell’onorevole Boschi. Oltre a segnalare l’inciviltà delle fake news e la loro rilevanza penale, pensiamo che sia un grave atteggiamento discriminatorio nei confronti dell’onorevole Boschi e di tutte le donne lasciar circolare false notizie che insinuano determinati atteggiamenti.

Il fatto che un vicepresidente di provincia abbia fatto circolare un simile post è qualcosa di grave ed incomprensibile, che come Partito Democratico della Liguria vogliamo stigmatizzare e condannare. Riteniamo che questo signore debba chiedere scusa e prendere atto che il suo comportamento è incompatibile con la sua carica.

La politica è fatta di confronto ed anche di scontro, sulle idee e sui programmi. Non si deve però degenerare nell’insulto e nella diffamazione. Quello che è accaduto, invece, fa parte di una visione incivile, volgare e discriminatoria. Noi democratici non ci arrendiamo a questa deriva e faremo tutto ciò che la legge rende possibile per respingere tali comportamenti”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!