Imperia: presentato in provincia il libro “La Grande Guerra nel Pallone” di Enzo Ferrari. “Nino Ciccione perse un occhio al fronte e morì a 25 anni”/Foto e video

Cultura e manifestazioni

Ciccione, Picco e Ferraris furono tre sportivi liguri che partirono volontari nel 1915 per il fronte della Grande Guerra,  arruolati in Fanteria, negli Alpini e in Artiglieria. 

libro-grande-guerra-calcio-imperia

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È stato presentato oggi presso l’Aula dei Comuni del palazzo provinciale di Imperia il nuovo libro dello scrittore imperiese Enzo Ferrari, intitolato “La Grande Guerra nel Pallone”.

La Grande Guerra nel pallone. Ciccione Ferraris Picco. Gli stadi di calcio della Liguria

Ciccione, Picco e Ferraris furono tre sportivi liguri che partirono volontari nel 1915 per il fronte della Grande Guerra,  arruolati in Fanteria, negli Alpini e in Artiglieria.

Picco e Ferraris morirono nei primi tre mesi del conflitti, mentre Ciccione, gravemente ferito, morì 3 anni dopo. A questi tre giocatori furono intitolati altrettanti campi sportivi della nostra regione (Ciccione – Imperia; Ferraris – Genova; Picco – Spezia).

La Grande Guerra nel pallone” parla degli stadi intitolati a giocatori morti in guerra e di quelli denominati dal regime fascista del “Littorio”.

Enzo Ferrari

“Nino Ciccione, Ferraris e Picco partono subito allo scoppio della guerra, tutti volontari. Ho avuto l’onore di conoscere la cugina di Ciccione. Ciccione, ferito gravemente nel 1915, aveva perso l’occhio destro. La situazione di invalidità gli è stata riconosciuta però solo nel 1917. Morì poi nel 1918″.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!