Imperia: porta a porta, esplode il caso. “Blocco straordinari stoppato da notizie false. Fatto gravissimo”/Ecco cosa è successo

Attualità Cronaca Imperia

I sindacati, Cgil, Cisl e Fiadel, infatti, con una nota stampa dai toni durissimi, hanno aspramente criticato l’operato del collega della Uil Luigi La Marca.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Porta a porta, cresce la tensione a Imperia. I sindacati, Cgil, Cisl e Fiadel, infatti, con una nota stampa dai toni durissimi, hanno aspramente criticato l’operato del collega della Uil Luigi La Marca.

Il motivo? Il parere negativo della Commissione di Garanzia, annunciato dal sindacalista Uil, che di fatto ha portato allo stop delle proteste (blocco straordinari) degli operai Teknoservice per via degli eccessivi carichi di lavoro nell’ambito del servizio porta a porta, in realtà, secondo Cgil, Cisl e Fiadel, non sarebbe mai stato rilasciato.

Cgil, Cisl e Fiadel parlano apertamente di “notizia falsa” che “ha impedito a tutti lavoratori del cantiere Teknoservice di Imperia, anche a quelli iscritti alla medesima Uiltrasporti, di mettere in atto la loro legittima protesta per denunciare la grave e pesante situazione in cui sono costretti a lavorare da ormai tre mesi”.

Commissione di Garanzia stoppa blocco straordinari, sindacati all’attacco. “Notizia falsa diramata da Dirigente Territoriale Uiltrasporti”

“Le scriventi organizzazioni Sindacali sono venute a conoscenza dal Referente della Commissione Nazionale di Garanzia sugli scioperi che – a differenza di quanto divulgato a mezzo stampa dal Dirigente Territoriale UILTRASPORTI di Imperia la quale asseriva che la Commissione di Garanzia medesima aveva dato parere negativo al blocco dello straordinario, quale azione di protesta nei confronti dell’Azienda Teknoservice per le problematiche denunciate dai lavorami durante la loro Assemblea – nessun parere in realtà è stato mai richiesto dal Dirigente territoriale UILTRASPORTI e, quindi, neppure rilasciato dalla Commissione.

Occorre ricordare che, proprio in occasione dell’Assemblea dei Lavoratori tenutasi in data 30.3.2019, presso il cantiere di Teknoservice ad Imperia, il Dirigente Territoriale UILTRASPORTI si era assunto l’onere di effettuare la richiesta del parere preventivo in questione.

Il fatto che la medesima O.S. abbia poi diramato ai media la notizia falsa che il parere sia stato rilasciato in forma negativa (si vedano articoli al riguardo del giorno 2.4.2019) – e tale medesima comunicazione è stata estesa, peraltro successivamente a quella data ai giornali, alle scriventi OO.SS. – ha impedito di fatto a tutti lavoratori del cantiere Teknoservice di Imperia, anche a quelli iscritti alla medesima UILTRASPORTI, di mettere in atto la loro legittima protesta per denunciare la grave e pesante situazione in cui sono costretti a lavorare da ormai tre mesi.

Fatto ancor più grave è che il Dirigente Territoriale della UILTRASPORTI si e affrettati a dichiarare agli organi di stampa quanto sopra senza nemmeno informare preventivamene chi aveva il diritto di saperlo prima di chiunque altro e così, poter spiegare ai lavoratori colleghi che purtroppo non si sarebbe potuto attuare la protesta.

Aggiungiamo che dopo aver appreso la notizia del diniego, abbiamo piu volte richiesto copia del fantomatico parere al Dirigente Territoriale della UILTRASPORTI il quale con, varie scuse, ha glissato sull’argomento”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!