Esplosione Ponte Morandi, Genova: in pochi secondi cancellati 50 anni di storia / Il video della demolizione

Provincia

La demolizione era stata programmata per le ore 9 di questa mattina, ma, a causa di alcuni contrattempi è slittata circa 40 minuti dopo.

Il Ponte Morandi non c’è più. Oggi, venerdì 28 giugno 2019, la città di Genova si è “fermata” per un momento storico, la demolizione dei resti del viadotto dell’A10 sul Polcevera, a distanza 10 mesi dal tragico crollo che causò 43 vittime. In particolare, sono state fatte implodere le pile 10 e 11.

Demolizione Ponte Morandi: giorno storico per Genova

La demolizione era stata programmata per le ore 9 di questa mattina, ma, a causa di alcuni contrattempi (per la segnalazione di persone presenti in appartamenti nella zona a rischio), è slittata circa 40 minuti dopo.

Alle 9.38, quindi, si è verificata l’implosione, alla presenza di Arpal, Vigili del Fuoco, Protezione Civile e tutti i tecnici necessari.

Presenti anche diverse autorità, tra cui il sindaco di Genova Marco Bucci, i Ministri Matteo Salvini, Luigi di Maio, il presidente della Regione Giovanni Toti.

Demolizione Ponte Morandi: ecco il video

 

28/06/2019
Demolizione delle pile 10 e 11 di #PonteMorandi
#avantigenova🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿

Pubblicato da Marco Bucci per Genova su Venerdì 28 giugno 2019

 

Demolizione Ponte Morandi: il crollo ripreso dalle telecamere fisse della Protezione Civile

Segui Imperiapost anche su: