Eruzione Stromboli: viveva a Imperia Massimo Imbesi, il 34enne che ha perso la vita alle Isole Eolie/Il ricordo

Cronaca

Viveva da qualche anno a Imperia, per lavoro, Massimo Imbesi, l’escursionista di 34 anni morto nella giornata di ieri, giovedì 4 luglio, a seguito dell’improvvista eruzione dello Stromboli.

Eruzione Stromboli: viveva a Imperia Massimo Imbesi, unica vittima

Imbesi, originario di Milazzo, da tempo viveva a Imperia per lavoro. In Liguria, infatti, aveva superato le selezioni per ufficiale di coperta. Un passaggio della propria vita che aveva salutato con grande entusiasmo sui social.

“È stata un’esperienza unica, lunga e impegnativa ma necessaria – scriveva – Mi darà l’opportunità di prendere aerei, treni, alloggi di fortuna, di salire a bordo, di viaggiare, lavorare e godere di questa pazza vita, di questo mare”.

Massimo si trovava sull’isola di Stromboli, alle Eolie, che amava profondamente, così come la sua terra natale, la Sicilia, per un’escursione insieme a un amico di origini brasiliane. Così come altre decine di turisti, è stato sorpreso dall’improvvista eruzione del vulcano.

Secondo quanto filtra all’altezza del torace del 34enne sarebbe stato rilevato un grosso ematoma. L’ipotesi è che Imbesi se lo sia procurato con una caduta, nel tentativo di sfuggire alla potenza dell’eruzione. Per chiarire la dinamica della tragedia sarà fondamentale la testimonianza dell’escursionista brasiliano, rimasto praticamente illesso, ma ancora sotto schock dopo l’accaduto.

Centinaia sui social, anche a Imperia, i messaggi di cordoglio per Massimo Imbesi.