Imperia: caso Preside Ipsia, Pg Cassazione chiede annullamento sospensione Zappulla

Giudiziaria Imperia

Nuova svolta nel caso della Preside dell’Ipsia di Imperia Anna Rita Zappulla.

Nuova svolta nel caso della Preside dell’Ipsia di Imperia Anna Rita Zappulla. Il procuratore generale della Cassazione ha chiesto infatti l’annullamento della sospensione dal servizio per 12 mesi, disposta, per la dirigente scolastica, con ordinanza dal Riesame di Genova.

Caso preside Ipsia: Cassazione chiede annullamento interdizione

Il verdetto della Cassazione è atteso per la giornata di domani, giovedì 11 luglio. L’ordinanza di interdizione per 12 mesi, lo ricordiamo, resterà inefficace sino alla pronuncia della Cassazione. In caso di conferma la sospensione annuale diventerà effettiva, in caso contrario verrà annullata.

La Preside, lo ricordiamo, era stata arrestata dai Carabinieri il 13 aprile scorso con l’accusa di peculato per aver utilizzato impropriamente, per circa due mesi, l’auto della scuola. Il caso era stato trattato anche dal programma tv “Le Iene”.

Il Gip del Tribunale di Imperia, Massimiliano Rainieri, non aveva convalidato l’arresto riqualificando il reato in peculato d’uso. 

Nel frattempo la dirigente scolastica, difesa dagli avvocati Andrea Rovere e Sabrina Franzone, è stata rimossa dall’incarico all’Ipsia, poco prima degli esami di maturità. 

 

Segui Imperiapost anche su: