Imperia: torrenti nel degrado, la preoccupazione del PD. “L’amministrazione intervenga con urgenza”

Imperia Politica Politica

Il Partito Democratico della città di Imperia interviene in merito alla pulizia dei torrenti e rii, in particolare del torrente Impero

Il Partito Democratico della città di Imperia interviene, con una nota stampa, in merito alla pulizia dei torrenti e rii, in particolare del torrente Impero.

Pulizia dei torrenti, l’intervento del Partito Democratico

“È passato un anno da quando il Sindaco firmava l‘ordinanza di pulizia dei torrenti e dei rii cittadini e motivava la sua scelta con queste parole come da dichiarazioni stampa datate 22 settembre 2018 “per non attendere oltre e partire subito, dato anche l’inizio dell’autunno” .

Oggi con un autunno già iniziato e dopo numerose interrogazioni e question time presentate in sede consiliare dalle minoranze, attendiamo con forte preoccupazione la manutenzione idraulica dei numerosi rii e torrenti tra cui il torrente Impero, un’area che oggi non puó certamente essere considerata un’oasi faunistica rigogliosa, data la presenza di numerosi rifiuti di vario genere, compresa la zona alla foce come già documentato da nostra nota stampa il 30 agosto che non ha avuto un doveroso e tempestivo intervento dell’amministrazione comunale.

La mancanza di interventi adeguati ha prodotto il proliferare di alberi di medio/alto fusto oltre che di canneti alti circa 5 metri che in caso di forti piogge ostacolerebbero inevitabilmente il deflusso dell’acqua e potrebbero provocare esondazioni.

Il tutto aumentato dalla formazione alla foce della “barra fociva”, uno sbarramento di migliaia di metri cubi che ha nel corso del tempo prodotto la creazione di acque torbide e il danneggiamento floristico e faunistico.

Chiediamo all’Amministrazione comunale, che lunedì , come dichiarava l’Assessore Gandolfo, avrebbe dovuto riunirsi per “studiare, con tutta la documentazione necessaria, come reperire le risorse” di non rimanere ancora inerti e di intervenire con urgenza per prevenire situazioni di possibile emergenza”.

Segui Imperiapost anche su: