“Sardine Ponentine”: anche a Imperia nasce il movimento anti-Salvini. “Per difenderci da odio e divisioni”

Politica

Il movimento delle “Sardine”, nato a Bologna per contrastare la politica del leader della Lega Matteo Salvini, arriva anche nel ponente Ligure.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il movimento delle “Sardine”, nato a Bologna per contrastare la politica del leader della Lega Matteo Salvini, arriva anche nel ponente Ligure.

“Sardine Ponentine”: il gruppo su Facebook

Sulla scia delle manifestazioni che nei giorni scorsi hanno riempito le piazze di Bologna e Modena, è stato creato su Facebook il gruppo Sardine Ponentine”, rivolto a tutto il territorio della provincia di Imperia.

Nel dettaglio, le “sardine” sono il simbolo ideato da 4 giovani, Andrea, Giulia, Mattia e Roberto, per mostrare opposizione e dissenso alle politiche dell’odio e delle divisioni. I presidi in Emilia Romagna, in occasione della campagna elettorale della Lega per le elezioni regionali del 2020, hanno visto la partecipazione di migliaia di persone.

In Liguria, è prevista una manifestazione a Genova per il prossimo 28 novembre.

La presentazione delle “Sardine Ponentine”

“Questo gruppo – scrive l’amministratrice del gruppo Facebook Stefania Congedo – è stato creato per esprimere solidarietà e partecipazione alle tante persone che si sono aggregate in piazza, per ora Bologna e Modena, per contrastare il potere delle fakenews e dell’odio del centro destra, impersonato dalla figura di Salvini e della Meloni.

Per dire:” No!!! Noi non siamo come voi!”

Difendere la nostra storia e la nostra eredità antifascista è un atto trasversale, senza alcuna connotazione politica.

Cittadini liberi che vogliono riprendersi la propria libertà di pensiero e non vogliono più essere accostati a odio, razzismo, analfabetismo funzionale e di ritorno, stufi di leggere e sentire fake news , mistificazioni della realtà.

Poter parlare ed asprimere la propria disapprovazione senza essere etichettati come comunisti, buonisti etc etc…

Perché anche nella Liguria di Ponente c’è vita.

Perché noi ci siamo, al di là delle nostre convinzioni politiche.

Per difendere la nostra costituzione, i nostri valori e il nostro futuro!”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!