Imperia: maxi controlli Polizia in Calata Cuneo, è polemica. “Trattati come criminali. Subito un danno”/Video

Attualità Imperia

Tante le critiche, molte sui social, per le modalità degli accertamenti. Tra coloro che hanno manifestato più malumore per l’accaduto, Monica Tondelli, titolare del Bar 11.

Hanno sollevato non poche polemiche i maxi controlli della Polizia, questa notte, in Calata Cuneo, a Imperia. Tante le critiche, molte sui social, per le modalità degli accertamenti.

Tra coloro che hanno manifestato più malumore per l’accaduto, Monica Tondelli, titolare del Bar 11, oggetto di un controllo che ha portato a uno stop della musica (era in corso un concerto) per 45 minuti.

Imperia: maxi controlli Polizia, è polemica. “Ho subito un danno e in più poco rispetto e educazione”

“È già la seconda volta questa settimana che vengono a controllare. Ben vengano i controlli,  lo ribadisco, ma nelle dovute modalità.

Non sono state messe in atto le dovute modalità, semplicemente di rispetto e educazione. Quando le forze dell’ordine sono entrate, io ho salutato e nessuno ha risposto al saluto. È stato bloccato un concerto, per 45 minuti. C’erano degli amici che suonavano, tutte persone normalissime e a modo, che si divertivano con la musica come ogni fine settimana. Sono entrati con il cane antidroga nei miei locali privati, dietro, in cucina, e mi riservo di verificare se questo sia possibile o meno. Perché ne sono venuta a conoscenza solo dopo, da altre persone. 

In ogni caso, non è emerso nulla di illegale, quando invece in giro c’era tanto da controllare. Ho subito un danno, perché la gente non poteva accedere al locale in questi 45 minuti.

Ripeto, ben vengano i controlli, però innanzitutto cominciamo a farli a tutti e non solo a qualcuno. E soprattutto il modo in cui siamo stati trattati, come fossimo criminali”.

Segui Imperiapost anche su: