Imperia: vertenza Tradeco, avvocato fa causa al Comune per 178 Mila euro. “Cifra spropositata, non pagheremo”/Il caso

Giudiziaria Imperia

L’avvocato Eutimio Monaco ha fatto causa al Comune di Imperia, citando in solido l’ex dirigente del settore legale, per una cifra pari a 178 mila euro.

Caso Tradeco, causa da 178 mila euro contro il Comune di Imperia

L’avvocato Monaco ha presentato ricorso al Tribunale Civile , contro il Comune di Imperia, per vedersi riconosciuto il pagamento della parcella relativa all’incarico affidatogli dal Comune, nella vertenza con gli ex lavoratori della Tradeco, per il pagamento di TFR e tredicesime dopo la risoluzione del contratto di appalto con l’azienda di Altamura, che gestiva il servizio di raccolta rifiuti nel capoluogo ponentino.

Una vertenza fiume che si concluse dopo oltre un anno, con il riconoscimento da parte del Tribunale, in sede giudiziaria, delle ragioni del Comune di Imperia.

Il Giudice sentenziò, infatti, che l’amministrazione allora retta dal sindaco Carlo Capacci, non doveva alcun riconoscimento economico agli ex dipendenti della Tradeco per il mancato pagamento di TFR e tredicesime, ma che al contrario la liquidazione spettasse all’azienda pugliese.

Il Comune di Imperia ha deciso di resistere in giudizio alla causa intentata dall’avvocato Monaco, affidando la propria difesa all’avvocato Giovanni Battista Martini per una cifra pari circa 22 mila euro.

Contattato da ImperiaPost , il sindaco di Imperia Claudio Scajola ha dichiarato: “La causa dell’avvocato Monaco? Abbiamo trovato dei compensi spropositati, quando ci siamo insediati, da parte di alcuni legali, che non intendiamo assolutamente pagare”.