Imperia: in arrivo fibra ultraveloce, siglata convenzione tra Comune e Open Fiber. “Rete pronta entro fine 2021”

Attualità Imperia

Open Fiber investirà nel Capoluogo della Riviera dei Fiori oltre 5 milioni di euro per cablare più di 16mila case e uffici della città attraverso una rete in modalità FTTH

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

La Città con i due Centri abbraccia la rivoluzione digitale con l’avvio del progetto di Open Fiber, che realizzerà sul territorio comunale una nuova rete interamente in fibra ottica, capace di abilitare velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo.

L’accordo è stato ufficializzato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Civico, cui hanno preso parte il Sindaco di Imperia, Claudio Scajola, e il Regional Manager di Open Fiber per la Liguria, Giovanni Romano Poggi.

Imperia: in arrivo fibra ultraveloce, siglata convenzione tra Comune e Open Fiber

Open Fiber investirà nel Capoluogo della Riviera dei Fiori oltre 5 milioni di euro per cablare più di 16mila case e uffici della città attraverso una rete in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa) di quasi 70 chilometri. Circa il 40% dell’opera sarà realizzata mediante riutilizzo di reti esistenti, aeree e interrate, con l’obiettivo di rendere gli interventi poco invasivi.

La convenzione siglata da Open Fiber con il Comune di Imperia stabilisce le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale, come la minitrincea, Anche i ripristini delle strade interessate dai lavori saranno a cura di Open Fiber, che interverrà prima con lavorazioni provvisorie, finalizzate a favorire un corretto assestamento del terreno, e poi con la riasfaltatura delle superfici stradali manomesse per l’installazione della fibra ultraveloce.

“Chi amministra deve lavorare pensando alle prossime generazioni. Oggi è impensabile programmare il futuro di una Città senza adeguate infrastrutture digitali – ha dichiarato Claudio Scajola, Sindaco di Imperia -. Questa convenzione e gli investimenti che saranno fatti da Open Fiber seguono la strada già tracciata dalla nostra Amministrazione. Imperia vuole essere un Capoluogo digitale, che significa migliorare la vita dei cittadini e delle imprese. Nel documento abbiamo posto particolare attenzione ai ripristini stradali, che saranno effettuati in due tempi per assicurare la massima resa finale. Verranno inoltre fornite 20 connessioni in fibra a sedi comunali che saranno indicate dall’Amministrazione, tra uffici, scuole e altri immobili”.

“L’emergenza Covid19 ha reso ancor più evidente la necessità di disporre di connessioni ultraveloci sottolinea il Regional Manager di Open Fiber Giovanni Romano Poggi – per poter lavorare in smart working o per seguire le attività di didattica a distanza. Siamo molto soddisfatti di cominciare i lavori a Imperia, dove realizzeremo un’infrastruttura capace di abilitare tutti i servizi Smart City, come l’Internet of Things, la telemedicina, il cloud computing, lo streaming online di contenuti in HD e 4K, nonché l’accesso ai servizi avanzati della Pubblica Amministrazione. La nostra rete sarà un’alleata importante anche per le attività produttive della città”.

L’investimento avviato a Imperia rafforza la mission di Open Fiber come player infrastrutturale della Liguria, dove la società sta intervenendo come operatore privato anche nelle città di Genova, La Spezia e Savona.

“I lavori dureranno almeno 18 mesi – spiega Paolo Raffo, Field Manager Open Fiber per la città di Imperia – e il piano operativo verrà costantemente condiviso con l’Amministrazione e con gli Uffici tecnici comunali, che ringrazio per il supporto e per aver compreso il valore del nostro investimento. Cittadini, Enti e imprese di Imperia presto potranno beneficiare dei vantaggi di un’infrastruttura moderna e a prova di futuro, perché capace di supportare tutte le più moderne tecnologie esistenti”.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato e Internet service provider interessati. Questo significa che una volta avviata la vendibilità del servizio, i cittadini e le imprese di Imperia potranno scegliere l’operatore e l’offerta più congeniale alle loro esigenze.

Claudio Scajola

Anche le persone meno abituate a viaggiare su internet, durante il lockdown, hanno capito che l’importanza di connettersi è fondamentale per vivere e ci si è accorti che in alcune zone non c’è segnale forte che permette la connessine. Con la nuova rete che viaggia sulla fibra ottica, si moltiplica la forza della banda.

Avremo un segnale forte, velocissimo, certo, sicuro, continuo e si potranno fare tantissime cose. È un investimento di 5 milioni di euro che non costa nulla ai cittadini e al Comune, salvo il disagio di creare la rete. Nel contratto si è stabilito che questo sarà fatto a regola d’arte e in tempi veloci.

Questo è importante per la nostra economia. Anche le grandi imprese potranno avere i cervelli qui e le fabbriche più lontane. Si potrà essere sempre connessi con tutto il mondo con tutte le attività economiche lavorando comodamente da Imperia con un segnale fortemente innovativo che dà la possibilità di essere sempre sicuri”.

Romano Poggio

“L’intento è quello di completare la rete entro la fine del 2021. Sarà una rete innovativa che porterà la fibra fino a casa dell’utente, fornendo banda fino a 1 giga al secondo e realizzando collegamenti per la pubblica amministrazione per la città di Imperia.

La città di Imperia avrà a disposizione una infrastruttura in fibra ottica multioperatore su cui potranno vendere i servizi più di un operatore. Una rete unica per tutti gli operatori che ne faranno richiesta. Non costerà niente al cittadino, è un investimento che fa Open Fiber. Abbiamo firmato una convenzione con la città di Imperia che ci consente di velocizzare la realizzazione dell’infrastruttura. L’innovazione consentirà di ridurre drasticamente i tempi”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!