Cervo: il Comune si oppone al 5G, approvata delibera in Consiglio. “Mancano informazioni certe su pericolosità”

Attualità Golfo Dianese

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale di Cervo ha approvato una delibera, cui seguirà un’ordinanza, che sospende qualsiasi attivazione.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Anche Cervo si schiera contro la tanto discussa tecnologia “5G”. Come il Comune di Prelà, scelto dalla società Agcom per la sperimentazione della nuova connessione, l’amministrazione ha deciso di dire “no” all’eventuale installazione delle antenne sul territorio comunale.

Nella giornata di ieri, infatti, il Consiglio comunale di Cervo ha approvato una delibera, cui seguirà un’ordinanza, che sospende qualsiasi attivazione.

Tecnologia 5G: Cervo dice “no”, approvata delibera in Consiglio

“Il consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la delibera – spiega il sindaco Lina Cha a ImperiaPost – non era necessario portare l’argomento in Consiglio, ma volevamo che fosse una scelta condivisa da tutti gli amministratori.

Tutto è nato dalla preoccupazione oggettiva che hanno in molti, a partire dal Comune di Prelà, selezionato per la sperimentazione, tanti altri colleghi nel savonese e anche da molti cittadini che mi hanno scritto preoccupati, chiedendo se il Comune aveva intenzione di fare qualcosa in merito.

La delibera, cui seguirà un’ordinanza, prevede, in forma precauzionale, la sospensione di qualsiasi attivazione del 5G.

Vogliamo sottolineare che non è un “no” a prescindere, ma che è una decisione in via prudenziale, vista la mancanza di informazioni certe sulla non pericolosità sulla salute dei cittadini di questa nuova tecnologia. Se in futuro ci saranno rassicurazioni dai comitati scientifici, saremo disposti a rivalutare la decisione”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!