Imperia: guerra dell’acqua, Tar boccia ricorso Amat. “Deve riconsegnare impianti a Rivieracqua”

Attualità Imperia

Amat deve consegnare gli impianti a Rivieracqua. Lo ha stabilito il Tar Liguria, respingendo i ricorsi presentati dalla stessa Amat e da Aiga.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Amat deve consegnare gli impianti a Rivieracqua. Lo ha stabilito il Tar Liguria, respingendo i ricorsi presentati dalla stessa Amat e da Aiga.

Imperia: acqua, Tar Liguria boccia ricorsi Amat e Aiga

Nel dettaglio, Amat e Aiga avevano presentato ricorso al Tar per sospendere l’efficacia del decreto con cui il Commissario ad acta dell’Ato idrico, Gaia Checchucci, diffidava le due società, incaricate della gestione del servizio idrico a Imperia e Ventimiglia, dall’impedire il subentro di Rivieracqua nella gestione del servizio.

Di fatto, dunque, Amat e Aiga dovranno ora consegnare gli impianti a Rivieracqua. Una situazione al limite del paradosso, visto che Rivieracqua, al momento, non sembra essere in grado di gestire il servizio idrico provinciale per mancanza di risorse, sia economiche (al vaglio del Tribunale di Imperia il piano concordatario presentato dal presidente Gian Alberto Mangiante) che di personale.

“Il Consiglio di Stato – si legge nelle motivazioni della sentenza del Tar – ha affermato il principio secondo cui il gestore cessato ha un obbligo di restituzione direttamente discendente dalla legge, la cui efficacia non può essere subordinata da ulteriori prescrizioni, peraltro derivanti da una opzione interpretativa che si scontra con i contenuti cogenti di restituzione previsti nella convenzione di gestione”.

In merito, poi alla situazione finanziaria di Rivieracqua, come detto tutt’altro che rosea, il Tar precisa che “la situazione economico finanziaria di Rivieracqua esula dalla presente controversia atteso che il provvedimento impugnato è meramente applicativo della disposizione dell’art. 172, commi 1 e 2, del D.Lgs. n. 152/2006″.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!