Imperia: “visto che fa il furbo fagli la multa”. Caso Oneglio, insorge la minoranza. “Fatto grave, se confermato si dimetta”

Attualità Imperia

Si fa sempre più incandescente il clima politico intorno all’assessore al Commercio del Comune di Imperia Gianmarco Oneglio.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Si fa sempre più incandescente il clima politico intorno all’assessore al Commercio del Comune di Imperia Gianmarco Oneglio dopo la denuncia da parte di un commerciante di piazza Goito, Maurizio Sapiolo, secondo cui l’assessore, che ha smentito tale ricostruzione, lo avrebbe fatto multare per una “ripicca personale“.

La minoranza, infatti, chiede a gran voce un chiarimento da parte di Oneglio e, nel caso in cui i fatti fossero confermati, le dimissioni.

Guido Abbo-Edoardo Verda (Imperia al Centro)

“I fatti denunciati sono gravissimi, e se le accuse verranno dimostrate, sono inaccettabili. L’arroganza dell’Assessore non ha scusanti e assume tratti ancora più gravi se si pensa che l’Assessore Oneglio risulta avere proprio la delega al commercio. In un momento di difficoltà economica straziante per molti esercenti è con questa prepotenza che l’Assessore e la Giunta intendono dare risposte ai commercianti? Chiediamo all’Assessore di chiarire nel dettaglio le accuse ricevute, e se saranno confermate non vediamo altra possibilità se non quella di rassegnare le proprie dimissioni. Crediamo infine che l’Amministrazione stessa non esiterà, se verranno accertate le accuse, a prendere le distanze da tali comportamenti tracotanti e minatori”.

Roberto Saluzzo (Imperia di Tutti Imperia per Tutti)

“Per esprimere un giudizio bisogna conoscere meglio l’accaduto. Se è vero quello che dichiara il commerciante, il comportamento dell’assessore è assolutamente da condannare. Mi piacerebbe sentire la versione di Oneglio. Ad ogni buon conto, spero non venga elevata nessuna sanzione e spero, altresì, che l’assessore chiarisca e sì scusi con l’interessato”.

Davide La Monica (Vince Imperia)

“Sono uno strenuo garantista, pertanto ritengo sia opportuno attendere le verifiche su quanto accaduto. Se confermato, sarebbe un fatto di una gravità inaudita che giustificherebbe una richiesta di dimissioni immediate da parte dell’Assessore. Un buon Amministratore dovrebbe sempre avere la consapevolezza del proprio ruolo e conoscere le proprie funzioni”.

Alessandro Savioli e Luca Lanteri (Per Imperia)

“Se è vero quello che ha dichiarato il commerciante, si tratta di un fatto grave. Occorre che Oneglio chiarisca in consiglio comunale, diversamente dovrebbe dimettersi. Certi atteggiamenti e certe affermazioni, da parte di un assessore, non sono tollerabili”.

Maria Nella Ponte (M5S)

“Se i fatti sono quelli che riporta il commerciante Sapiolo, si tratta di una situazione gravissima che necessita quantomeno delle scuse da parte dell’amministrazione. Oneglio dovrebbe dimettersi e l’amministrazione dovrebbe scusarsi. 

Ci troviamo di fronte da una parte a una persona che racconta fatti gravissimi e sostiene di avere testimoni e dall’altra a un assessore che nella sua replica non minaccia neanche una querela per diffamazione. Tutto lascia pensare che un confronto aspro ci sia stato davvero. Nel caso, saremmo davanti a un fatto gravissimo che evidenzierebbe ancora una volta il delirio di onnipotenza che si è impossessato dei componenti di questa maggioranza”.

Monica Gatti (Lega)

“Se quello che è stato denunciato corrisponde alla realtà, non sarebbe un bell’esempio. Dimissioni? Se i fatti fossero dimostrati non ci sarebbe bisogno di chiederle. Sarebbero un atto dovuto”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!