Edilizia, da Ance Imperia l’allarme per l’aumento dei costi delle materie prime. Marino: “Auspichiamo che Regione adegui prezzario quanto prima”

Attualità Imperia

Manca anche la manodopera specializzata e i materiali isolanti sono introvabili

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ance Imperia, l’Associazione dei costruttori edili presieduta da Enio Marino, lancia l’allarme per l’aumento dei costi delle materie prime. Il presidente esprime preoccupazione anche per la mancanza di manodopera specializzata e auspica un rapido intervento di adeguamento del prezzario da parte della Regione.

Con i superbonus l’edilizia vola, ma volano anche i prezzi delle materie prime

Sottolinea Marino: “Ci sono numerose materie prime che hanno visto un incredibile aumento di prezzo negli ultimi 4 o 5 mesi, a cominciare dall’acciaio e i suoi derivati, i derivati del petrolio, come la plastica, il legno, che è quasi raddoppiato. Siamo in difficoltà come aziende edili perché da un lato siamo contenti del superbonus, che ha ridato linfa al nostro settore e abbiamo un proliferare di cantieri, sia pubblici che privati, dopo sette, otto anni di buio, ma, di contro, questo rincaro inaspettato dei prezzi, che riguarda anche materiali isolanti e per le impalcature, ormai quasi introvabili, ci sta creando grossi problemi. E’ difficilissimo trovare il materiale per l’isolamento delle pareti e dei tetti degli edifici. Inoltre, negli anni di crisi molte professionalità sono andate a lavorare in altri settori e in questo momento manca anche la manodopera specializzata. Molti hanno trovato mansioni anche meno faticose e preferiscono restare dove sono. Quindi, oltre che del caro prezzi dei materiali, soffriamo anche della mancanza di manodopera”.

Manca anche la manodopera specializzata e i materiali isolanti sono introvabili

Conclude il presidente di Ance Imperia Enio Marino: “Il Governo è arrivato un po’ tardi, ma è arrivato, con il Decreto sostegni bis, per calmierare la questione dei prezzi e riequilibrare la situazione. A livello regionale abbiamo già fatto valutare dalla nostra area tecnica la situazione e ora speriamo che la Regione faccia proprio questo discorso, con un nuovo prezzario o con appendici al prezzario delle opere edili. Ciò è fondamentale sia per le opere pubbliche, che per quelle private, sopratutto ora che i bonus sono una parte preponderante dei lavori edili e riguardano tutti il settore privato. L’aggiornamento del prezzario è fondamentale per fare in modo che i professionisti che si apprestano a predisporre riqualificazioni di condomini, propongano preventivi adeguati e non con prezzi palesemente sottostimati. Confidiamo molto nell’operato dei funzionari della Regione”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!