Imperia: il parco della Rabina riqualificato rivive con la gioia dei bambini, festa per l’inaugurazione. “Siete voi i custodi, abbiatene cura” / Foto e video

Attualità Imperia

L’investimento complessivo è stato di circa 270 mila euro: 82 mila euro per le opere a mare e 188 mila per quelle a terra.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È stato inaugurato questa sera, sabato 28 agosto, il rinnovato parco della Rabina a Imperia. Tra zucchero filato e palloncini, truccabimbi, trampolieri ed esibizioni di giocoleria con Fortunello e Marbella, i bambini hanno ridato vita al parco interessato dai lavori di riqualificazione nell’ultimo periodo.

Imperia: terminati i lavori di riqualificazione del Parco della Rabina

Il progetto di riqualificazione della Rabina ha visto due lotti di intervento: uno dedicato alle opere marittime, con la ricostruzione della scogliera a difesa del parco, l’altro alle opere a terra. È stato inoltre aggiunto un nuovo gioco, a forma di Torre, per richiamare la storica fortificazione presente un tempo nei pressi della Rabina.

L’investimento complessivo è stato di circa 270 mila euro: 82 mila euro per le opere a mare e 188 mila per quelle a terra. La direzione dei lavori è stata curata dall’Arch. Fiorenzo Marino, Masala è stata l’impresa esecutrice dei lavori di riqualificazione del parco, CEM di quelli a mare.

Sindaco Claudio Scajola

“Questo parco è simbolicamente affidato a tutti i bambini, tutti senza differenze di colore. Li abbiamo nominati i custodi del mantenimento che possano insegnare anche ai vandali che non si gettano le cose per terra e che non si usano le bombolette per deturpare.

È un luogo di incontro che abbiamo completamente rinnovato dopo diversi anni, facendo una scogliera molto importante per proteggerlo dal mare perché era poco protetto. Siccome si era assestato pur mantenendo il disegno originale l’abbiamo totalmente rifatto, cambiando le illuminazioni, cambiando il sistema delle aiuole per rendere il parco un punto che speriamo possa essere duraturo”.

Architetto Fiorenzo Marino

“È stato un grande lavoro di restauro, il rifacimento di quello che già c’era. Abbiamo ristrutturato la pavimentazione, un impianto nuovo di luci, abbiamo utilizzato la tecnologia LED, abbiamo inserito qualche corpo illuminante scenografico. L’impianto di irrigazione completamente nuovo e il prato nuovo.

La cosa importante è che è stata consolidata la scogliera di protezione di tutto il parco della Rabina, danneggiato dagli eventi del 2018, e questo da più garanzia di tenuta nel tempo.

È stato un grande lavoro di recupero, una grande manutenzione straordinaria. È stata anche aggiunto anche il gioco per i bambini della torre saracena che riprende il motivo per il quale questo parco si chiama Rabina, è la torre della Rabina.

Uno spazio polivalente: ci sono bambini che si divertono, le famiglie, la gente che si rinfresca sotto gli alberi prima di andare alla spiaggia”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!