Liguria: altra morte sospetta dopo il vaccino. La Procura di Genova sospende il funerale di un uomo di 42 anni e apre un’inchiesta/Il caso

Coronavirus

Salgono a sei i casi di morti dopo il vaccino dei quali si sta occupando la Procura genovese

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Doveva svolgersi ieri a Lavagna il funerale di Emanuele Pileggi, 42 anni, dipendente della Fincantieri, deceduto giovedì scorso al Policlinico San Martino, dove era stato ricoverato a seguito di un aneurisma.

L’uomo era stato sottoposto ad intervento chirurgico, ma purtroppo questo non è bastato a salvargli la vita. Il Pileggi aveva contratto il Covid l’inverno scorso e il 30 agosto era stato sottoposto alla prima dose di vaccino.

Con questo, salgono a sei i casi di morti dopo il vaccino dei quali si sta occupando la Procura genovese insieme a Procure europee e italiane

Il Pubblico ministero Giovanni Arena di Genova ha deciso di sequestrare la salma e aprire un’inchiesta, per capire se vi possa essere o meno correlazione fra la vaccinazione e il decesso dell’uomo. Per questo è stata acquisita anche la documentazione medica relativa al caso e in seguito la Procura deciderà se eseguire l’autopsia sul corpo di Emanuele Pileggi.

Con questo, salgono a sei i casi di morti dopo il vaccino dei quali si sta occupando la Procura genovese, di concerto con i magistrati di Eurojust e quelli di altre Procure europee e italiane. In Liguria i casi che hanno destato maggior scalpore sono quelli relativi ai decessi dell’insegnante Francesca Tuscano e della giovanissima studentessa Camilla Canepa, morte per una trombosi del seno cavernoso.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!