Imperia: inaugurato il nuovo campo di atletica. “Una struttura di eccellenza, tre la prime in Italia”/Foto e Video

Attualità Imperia

I lavori di riqualificazione, affidati tramite gara d’appalto (contestata dal Tar) all’impresa Polytan, sono costati circa 1 milione di euro.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

E’ stato inaugurato questo pomeriggio, 24 settembre, il nuovo campo di atletica Lagorio. I lavori di riqualificazione, affidati tramite gara d’appalto (contestata dal Tar) all’impresa Polytan, sono costati circa 1 milione di euro. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, Stefano Mei, presidente federazione italiana atletica leggera, i campioni Davide Re e Luminosa Bogliolo, il Sindaco di Imperia Claudio Scajola, il vice presidente della Regione Liguria Alessandro Piana, l’assessore regionale Marco Scajola, il presidente della Provincia Domenico Abbo. Presenti anche le autorità militari.

Dopo l’inaugurazione, con il taglio del nastro da parte di Luminosa Bogliolo e Davide Re, il primo giro sulla pista appena completata.

Imperia: inaugurato il nuovo campo di atletica

Davide Re

“E’ un’emozione grandissima per me essere qui oggi. Sono arrivato questa mattina, alle due, per essere qui per l’inaugurazione. In questo campo ci sono cresciuto. Mi ricordo che la pista non era neanche per i 400 metri. Prima del campo rosso c’era una pista di 340 metri. E’ veramente emozionante essere qui e spero che questo campo sia un futuro per questi giovani. I manti delle piste sono molto importanti per la prestazione. Ci sono piste più o meno prestative, dipende se uno vuole puntare più su un campo utile per gli allenamenti o per le gare. In alcuni casi le piste prestative sono più logoranti per i tendini. Dipende l’obiettivo che si ha. Ma certamente un bel campo fatto bene può aiutare sia preservare gli atleti che le prestazioni in gara”.

Claudio Scajola

“Questa è una struttura di eccellenza, si colloca fra i primi stadi di atletica di Italia per tutte le caratteristiche fondamentali che sono state inserite in questa pista. Ha l’obiettivo di far crescere dei campioni, speriamo del ponente ligure, come è cresciuto qui Davide Re, come è cresciuta qui, nella riviera, Luminosa Bogliolo, che è una grande campionessa, ma anche con l’obiettivo di attirare gli atleti da altre parti d’Italia, che approfittando del clima particolare di Imperia possono fare gli allenamenti, all’aperto, anche fuori stagione. Questo è l’obiettivo ed è questo è il motivo per cui abbiamo speso tante risorse per fare un campo di eccellenza.

Ci si potrà allenare, controllando continuamente l’apertura della falcata, il tempo di velocità, tutti questi elementi e parametri che sono fondamentali per l’allenamento di un campione oggi. Per di più abbiamo inserito la pista dei 100 metri anche dall’altra parte e così le pedane ci sono da tutte e due le parti, per permettere nelle condizioni di vento migliori di poter gareggiare. Quindi per poter fare anche qui dei record”.

Simone Vassallo

“Io credo che sia una delle più grosse soddisfazioni che si possano avere come assessore allo sport di una città come Imperia. Inauguriamo non solo una pista di atletica, ma un’area che era completamente abbandonata, ora riqualificata. Un impianto innovativo, tecnologico, all’avanguardia, che può sostenere appuntamenti di carattere nazionale e internazionale. Una giornata di sport, di orgoglio, di soddisfazione per tutta la città di Imperia. Questa è la festa della città, la festa dello sport. Ci abbiamo lavorato tanto, in primis il Sindaco. Le cose quando si vogliono alla fine si riescono a ottenere”.

Luminosa Bogliolo

“Spero che dopo queste Olimpiadi ci sia voglia di fare atletica e qualsiasi sport. Con una pista così si può fare qualsiasi cosa. Poi la corsa è alla base di tutto, quindi speriamo che tanti ragazzini, ma anche tante persone più grandi possano arrivare qui. L’impianto? Devo ancora provarlo, ma vista così mi sembra già una bella pista. Penso sia proprio buona, soprattutto per un atleta che deve lavorarci tanto e mantenere il proprio fisico in salute”.

Stefano Mei

“Questo campo è assolutamente adatto a qualsiasi manifestazione, ovviamente. Io qua ho ricordi da bambino, perché sono venuto l’ultima volta qui nel ‘77 per i campionati regionali, i giochi della gioventù. Mi legano i ricordi da adolescente, da ragazzino. L’occhio di riguardo per la Liguria ci sarà sempre. Dobbiamo fare in modo che questi impianti siano ripagati con qualcosa di importante. Imperia, Savona, Genova, La Spezia, tutti impianti sportivi importanti, da grandi platee. 

Olimpiadi? L’atletica si sta rilanciando, grazie al territorio, soprattutto nel periodo della pandemia. Palestra chiuse, piscine chiuse, i ragazzi per fare sport dovevano quasi per forza venire al campo di atletica. Io ho creduto in questa squadra molto allargata, 76 elementi, ho voluto dare un riconoscimento a quello che è stato fatto sul territorio.  I risultati sono stati importanti, perché oltre le cinque medaglie d’oro, anche tutti gli altri si sono comportati benissimo. Ora abbiamo alzato l’asticella e sarà più difficile, ma è meglio avere di questi problemi che non prendere niente. Primo grande evento a Imperia? Vediamo il calendario. Parlerò anche con il presidente regionale, cercheremo di capire quali possano essere gli eventi che si possono ospitare, quali le possibilità di utilizzare questo campo meraviglioso”.


La dimostrazione di alcune prove atletiche con Davide Re, Chiara Smeraldo e Oliver Mulas.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!