Diano Marina: Diano Domani chiede la diretta streaming del Consiglio comunale e più considerazione per l’opposizione. “Abbiamo proposto una modifica al regolamento consigliare”

Golfo Dianese Politica

Francesco Parrella e Micaela Cavalleri del gruppo Diano Domani hanno depositato una dettagliata relazione al presidente del Consiglio Comunale di Diano Marina, con le indicazioni di proposta di modifica al regolamento consigliare.

Spiegano Parrella e la Cavalleri: “Con questa iniziativa intendiamo innanzitutto aggiornare un testo ormai risalente nel tempo, prevedendo notifiche via pec e maggiore trasparenza nei confronti dei gruppi consiliari con l’invio automatico di ogni proposta di deliberazione completa di ogni allegato.

“Chiediamo che gli spazi di intervento delle opposizioni siano ampliati”

Particolare importanza rivolgiamo all’esigenza che le sedute consiliari, come già avevamo proposto nell’intervento del consigliere Cavalleri nel corso del primo consiglio comunale, vengano trasmesse in diretta streaming sul sito del comune e sulle pagine social istituzionali. Chiediamo inoltre che gli spazi di intervento ed i tempi degli stessi siano ampliati per le opposizioni in modo da poter articolare meglio le esigenze che rappresentiamo e le tante richieste che raccogliamo quotidianamente dai cittadini dianesi.

Abbiamo inoltre richiesto che nelle Conferenze dei capogruppo, quando si discute sull’ordine del giorno del successivo Consiglio comunale, siano disponibili i responsabili dei servizi che potranno fornire le delucidazioni tecniche necessarie, in modo che l’Amministrazione la smetta di riversare sui dipendenti, durante le sedute consiliari, responsabilità relative a scelte che sono in quella sede esclusivamente di natura politica”.

Concludono i consiglieri di opposizione di Diano Domani: “Auspichiamo che, come promesso, Bregolin convochi quanto prima un incontro con i capigruppo dedicato a questo tema e che l’Amministrazione dimostri finalmente con i fatti la dichiarata disponibilità nei confronti delle opposizioni che, ci teniamo a ricordarlo, rappresentano la maggioranza dei cittadini che si sono recati alle urne nello scorso mese di ottobre”.