Imperia: al via i saldi invernali, viaggio tra i commercianti. “Il Covid ha influito negativamente, ma c’è un segnale di ricrescita”/Foto e Video

Attualità Imperia

“Ci aspettavamo qualcosa di più. Il Covid ha influito negativamente, però c’è una leggera ricrescita. Siamo fiduciosi” – Queste le parole di alcuni commercianti di Imperia in risposta alle domande dei cronisti di ImperiaPost, nella prima giornata di saldi.

Sono infatti iniziati oggi, mercoledì 5 gennaio, i saldi invernali in Liguria. Moltissimi i negozi che hanno aderito con sconti e promozioni, che resteranno in vigore sino al 18 febbraio 2022.

Tutti gli appassionati di shopping avranno 45 giorni di imperdibili offerte, per l’acquisto di abbigliamento, calzature, accessori e molto altro.

I cronisti di ImperiaPost si sono recati in alcuni negozi per sentire le opinioni dei commercianti. Secondo quanto trapela, il Covid ha influito in maniera molto negativa sul commercio ma, forse anche grazie alla campagna vaccinale, la situazione sembra in ricrescita.

Imperia, saldi invernali: ecco le opinioni dei commercianti

Intimissimi

Ci aspettavamo qualcosa di più. Il tempo non è stato ottimo oggi, però speriamo di lavorare bene. Siamo fiduciosi.

Gli sconti attirano sempre tanta gente. A dicembre è andato bene, ora siamo in ripresa e speriamo di riprenderci bene”.

Oltre

“Tutto molto bene, c’è gente e stiamo lavorando. Certo non c’è la ressa. Tutto molto con calma, però si lavora e non possiamo lamentarci”.

Come ha influito il Covid rispetto al 2019?

“Ha influito nel senso che c’è meno gente, dove c’era la calca. Ha influito negativamente”.

Goldenpoint

“Sono partiti abbastanza bene, non vorrei dirlo troppo forte. Abbiamo un buon prodotto, la gente è attratta da questo tipo di merce”.

I clienti hanno ancora paura ad uscire?

“Si, hanno timore a uscire, però abbiamo tutti le mascherine e stando a distanza si riesce comunque a lavorare bene.

Per il futuro abbiamo ancora timore. Lunedì faccio la terza dose, spero che questa situazione cambi al più presto.

Per ora non mi sembra che abbiamo dei buoni risultati, visto che c’è pieno di malati di Covid”.

A livello di ristori, c’è bisogno di aiuto secondo lei?

“Io penso di si. Un po’ di aiuto in più sicuramente”.

Bijou Brigitte

Pensavamo qualche cosina di più, però non sta andando male. Ci aspettiamo un qualcosa di meglio dello scorso anno.

Ci proviamo, andiamo avanti, abbiamo parecchie cose scontate e aspettiamo i clienti.

Dicembre è stato difficile, paragonato ad un 2019. Un po’ meglio dello scorso anno, c’è una leggera crescita”.