Imperia: dall’Europa fondi per le strade dell’entroterra, “rinascono” i collegamenti in bassa valle Arroscia. “Opportunità che non dobbiamo lasciarci sfuggire”

Provincia

Il progetto si chiama eloquentemente “Pays Resilients”: la Provincia – in qualità di ente capofila – continua a pianificare e a coordinare i lavori sulle strade per aumentare la resilienza dei Comuni coinvolti nell’Imperiese, che sono Aquila d’Arroscia, Borghetto d’Arroscia, Ranzo, Vessalico e Cesio.

Dall’Europa fondi per le strade dell’entroterra. “Rinascono” i collegamenti in bassa valle Arroscia

Il relativo finanziamento – che arriva dall’Europa nell’ambito del Programma operativo Interreg Alcotra – è di 400 mila euro.

Gli interventi già compiuti sui collegamenti – per lo più rifacimenti di asfalti e cunette – hanno migliorato la viabilità a Borghetto d’Arroscia (frazioni Ubaga, Ubaghetta, Montecalvo), a Vessalico (frazione Siglioli) e a Ranzo.

I lavori proseguiranno da marzo, sino all’inizio dell’estate. Rispetto al progetto originario saranno eseguite opere aggiuntive, grazie al ribasso d’asta con cui la ditta Fognini Costruzioni srl di Ventimiglia si è aggiudicata l’appalto. La Provincia, con i tecnici dell’ufficio competente, ha stilato la serie di interventi in programma.

Il Presidente Claudio Scajola, che nei giorni scorsi ha partecipato a Torino ad un incontro tecnico-istituzionale con autorità italo-francesi per discutere dei futuri progetti finanziati dai fondi comunitari a sostegno dello sviluppo economico transfrontaliero.

“L’Europa, attraverso gli appositi fondi che mette a disposizione, è vicina allo sviluppo delle aree di confine. Mi batterò affinché l’ente Provincia di Imperia conti davvero in questa partita. La crescita del nostro territorio dipende anche da questa opportunità che non dobbiamo lasciarci sfuggire“.