A10: Flavio Briatore bloccato in coda si sfoga su Instagram. “E’ uno scandalo, siete degli incapaci”/Video

Cronaca

Un altro vip, dopo Alessandro Borghese, si scaglia contro Autostrade per l’Italia per le code e i cantieri sulla A10 Genova-Ventimiglia. Questa volta è il turno di Flavio Briatore, bloccato in coda all’altezza di Savona. L’imprenditore, ex Team Manager della Benetton, a capo del Gruppo internazionale di hospitality di lusso Billionaire Life, si è sfogato con un video pubblicato su Instagram, invitando i dirigenti di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi e Giuliano Mari “a farsi un giro sulle autostrade, la benzina la pago io se avete problemi”.

A10: lo sfogo social di Flavio Briatore

“E’ da 40 minuti che siamo bloccati sull’Autostrada, vicino a Savona. E’ uno scandalo, uno schifo. E’ due anni e mezzo che c’è questa situazione. Pensate se succedesse qualcosa a qualcuno, stesse male, muore qui. Io mi chiedo, i dirigenti di Autostrade, abbiamo Tomasi, che è il CEO, perché non si prende una macchina, con l’autista, si porta dietro anche Mari, ex banchiere IMI, e si fanno un bel giro. E capiscono che cazzo stanno gestendo questi due qui. Ma devono venire. Io quanto ho un problema in azienda ci vado e ci metto le mani dentro. Loro non ci mettono le mani dentro. Perché è due anni e mezzo che è così. Lavori in corso non se ne vedono, no, scusate, ho visto un signore con una divisa, una tuta da lavoro, con un pennello e un secchiello di vernice. Non credo che sia lui a risolvere i problemi.

Io mi auguro che Tomasi venga e capisca che roba sta gestendo. E si porti in macchina anche il presidente, Giuliano Mari. Si fanno un bel giro, partono da Milano, Roma, e si fanno un bel giro sulle autostrade. E così vedono come gestiscono questa operazione qui. E’ uno scandalo. E’ gestita da gente incapace. Non è possibile chiudere tutto, devono chiudere in base allo stato di avanzamento lavori. Non puoi tenere la gente 5-6 ore in fila. Guardate, è una roba scandalosa. Prendetevi una macchina tutti e due, la benzina la pago io se avete dei problemi. E venite a vedere. E fate anche pagare il biglietto. Incapaci, è una follia”.