Imperia: “Io, aggredito da un turista che aveva gettato rifiuti in una fascia”. 68enne finisce in ospedale. “Ho sporto denuncia, chi avesse visto qualcosa si faccia avanti”

Cronaca Cronaca Imperia

“Mi ha buttato a terra con lo scooter e mi ha spezzato in due il telefono”. Così racconta M.P., 68enne imperiese vittima di un’aggressione solo perchè “colpevole” di aver pizzicato un uomo nell’atto di gettare della spazzatura nella vegetazione.

M.P. ha raccontato la vicenda a ImperiaPost lanciando un appello a chiunque avesse visto qualcosa a mettersi in contatto con lui (è possibile scrivere alla nostra Redazione tramite email: redazione@imperiapost.it).

Imperia: speronato da un turista che ha lanciato la spazzatura dall’auto in una fascia

Tutto risale alla mattina di lunedì 18 aprile, quando M.P., mentre transitava per strada Colla a bordo dello scooter, ha notato, all’altezza del bivio per il Monte Calvario, un pick up in sosta a bordo strada.

“Il pick up era molto grosso e di colore nero – spiega M.P. a ImperiaPost – aveva sul cassone due moto da enduro ed era targato Svizzera. Ho visto che il conducente, un uomo di circa 50 anni, è sceso dal mezzo e ha gettato qualcosa tra gli arbusti della fascia sottostante, probabilmente spazzatura, poi è risalito a bordo e ha ripreso la sua marcia.

Ho deciso di seguirlo per riuscire a leggere la targa e siamo arrivati fino in via Littardi, all’altezza della Motorizzazione Civile, dove ci siamo fermati allo Stop. A quel punto ho tirato fuori il telefono e ho scattato una foto alla targa. Il conducente mi ha notato ed è subito sceso dal pick up come un fulmine, aggredendomi.

Senza dire nemmeno una parola, mi ha buttato a terra, facendo cadere anche lo scooter (che ha subito alcuni danni). Dopodichè mi ha sottratto il telefono, lo ha spezzato in due con le mani e lo ha gettato a terra. Il telefono ha persino preso fuoco probabilmente per il cortocircuito. Fatto ciò, l’uomo è risalito in auto ed è ripartito a tutta velocità verso Imperia.

Qualcuno ha assistito alla scena e ha chiamato i soccorsi e i Carabinieri. Nel frattempo un automobilista ha seguito l’aggressore e ha visto che ha preso l’autostrada. I militari hanno quindi avvisato il personale autostradale per rintracciarlo.

Dopo l’aggressione sono stato al Pronto Soccorso dove mi hanno dato 4 giorni di prognosi per escoriazioni agli arti.

Oggi sono stato dai Carabinieri per sporgere denuncia. È stata una situazione davvero surreale. Mi auguro che quest’uomo venga rintracciato e invito chiunque avesse visto qualcosa a contattarmi”.

È possibile contattare la Redazione di ImperiaPost alla seguente email: redazione@imperiapost.it