Pallanuoto femminile, Serie A2: Rari Nantes Imperia sconfitta 8-7 dall’Aquatica Torino

Sport

La Rari Nantes Imperia cade di misura con l’Aquatica Torino nel recupero della prima giornata del campionato di serie A2 femminile di pallanuoto. 

Pallanuoto femminile, serie A2: Rari Nantes Imperia ko

AQUATICA TORINORARI NANTES IMPERIA 8-7
(1-2; 2-1; 5-2; 0-2)
IMPERIA – Sowe cap., A.Amoretti, Martini, S.Amoretti 1, Mirabella, Iazzetta 1, Comba, Ferraris, Accordino 4, Sattin 1, Cappello. All.: Gerbò
Nessuna giocatrice uscita per limite di falli, Sup.Num.: Imperia 1 su 4 + due rigori realizzati

Al termine di una partita molto combattuta, alla piscina di Corso Galileo Ferraris a Torino, la Rari Nantes Imperia femminile è stata sconfitta 8-7 all’Aquatica, padrona di casa. Le giallorosse rimangono ferme a metà classifica, a quota 15 punti.

La Rari ha approcciato alla gara con la giusta mentalità: accorta difensivamente e sempre pronta a ripartire. E’ stata la squadra torinese però ad aprire il tabellino, in superiorità numerica, a metà del primo tempo ma, nel finale, le ragazze di Gerbò hanno ribaltato la situazione. Il pareggio ha portato la firma di Sara Amoretti e Lise Accordino ha segnato il vantaggio a pochi secondi dalla sirena.

Il copione della gara è cambiato poco nel secondo periodo (partita combattuta e non sempre spettacolare) ma l’Aquatica ha raggiunto il pari prima dell’intervallo lungo, con due reti inframezzate dal penalty trasformato da Lise Accordino. Per la giocatrice in calotta numero 10, a fine partita, saranno quattro le marcature messe a referto.

Lo strappo inaspettato è arrivato all’inversione di vasca. Torino ha segnato tre gol nella prima metà di tempo, raggiungendo il massimo vantaggio che poi risulterà irraggiungibile. La formazione piemontese è stata brava a mantenere la distanza nel punteggio e la rete, ancora da penalty, di Accordino quantomeno ha interrotto il mini black-out. Poco dopo è stata nuovamente l’attaccante a segnare il momentaneo 5-7, prima il gol di D’Amico che ha riportato la contesa sul +3.

Nell’ultima frazione le ragazze di Gerbò si sono lanciate all’attacco e le reti di Elisabetta Sattin ed Alessia Iazzetta hanno riaperto il match con tre minuti ancora da giocare. Le avversarie hanno provato ad infilarsi negli spazi inevitabilmente concessi e si sono chiuse ermeticamente in fase difensiva, tanto che anche l’ultimo pallone a disposizione (caduto in zona centroboa) è stato preda della retroguardia torinese.

Le imperiesi torneranno a giocare alla “Cascione” nel prossimo turno (domenica 5 giugno) ed ospiteranno la Pallanuoto Treviglio.