19 Luglio 2024 01:11

Cerca
Close this search box.

19 Luglio 2024 01:11

Imperia: pista ciclabile, malumori per le infiltrazioni d’acqua in galleria e per l’impianto luci della Torre di Prarola/Le immagini

In breve: Proteste da intendersi come incentivo a migliorare ulteriormente un'opera che è oggettivamente un fiore all'occhiello per la città, come testimoniato dalla grande frequentazione e dal coro unanime di apprezzamenti.

Neanche il tempo di inaugurare la pista ciclabile (2 luglio) ed ecco i primi malumori, dopo quelli sulla cartellonistica. Le contestazioni riguardano, in particolare, le infiltrazioni d’acqua nell’unica galleria e l’impianto luci allestito alla base della Torre di Prarola. Proteste da intendersi come incentivo a migliorare ulteriormente un’opera che è oggettivamente un fiore all’occhiello per la città, come testimoniato dalla grande frequentazione e dal coro unanime di apprezzamenti, ma che forse è stata inaugurata un po’ troppo frettolosamente. 

Imperia: pista ciclabile, prime polemiche

Infiltrazioni

Per quel che concerne la galleria, sono presenti infiltrazioni, piuttosto evidenti, sia sul soffitto che sulle pareti laterali. La pista ciclabile, in alcuni tratti, risulta umida e bagnata. Nulla di irrisolvibile, resta da capire se sia possibile o meno impermeabilizzare in modo più efficace la galleria, anche in vista delle prime piogge.

Torretta

Per quel che concerne la Torre di Prarola, le segnalazioni vertono sia su una questione estetica, l’impianto luci, così come allestito, deturperebbe un monumento fuori dal tempo come la Torre, sia di sicurezza per la presenza di cavi scoperti.

“Come deturpare un luogo magico, fuori dal tempo– scrive una lettrice – I faretti impediscono il camminamento, non dovrebbero esserci, quantomeno potevano farli a raso”.

“Domenica ho fatto una bellissima pagaiata sottocosta dalla Foce alla Torre di Prarola scrive sul gruppo fb  Sei di Imperia Se Alberto Sasso, architetto imperiese, ex presidente di Euro Spa, partecipata del Ministero delle Finanze, trasferitosi da anni a Torino e occupatosi, tra le altre cose, su richiesta di Beppe Grillo, del progetto dello stadio della Roma Calcio durante il mandato di Virginia Raggi  –  Inutile dire che la ciclabile abbia aperto uno straordinario mondo di natura e scorci, permettendo a tutti di godere di paesaggi che prima erano solo di pochi temerari che per mare o per scogli potevano arrivarci. Approdando alla Torretta, però, mi preme fare un commento sui cavi e sui corrugati‘calati’ alla bella è meglio sulla scarpata e sulla base della Torre, che è un monumento, e che non mi pare sia stata trattata come tale. Non credo che la Torre di Prarola la meriti e neppure noi frequentanti. Mi Rivolgo a questo punto al Sindaco perché si intervenga riparando un lavoro davvero malfatto e poco duraturo. Sappiamo bene di che forza sono le mareggiate”.
La risposta arriva dall’assessore all’arredo urbano del Comune di Imperia Laura Gandolfo: “Il lavoro di illuminazione, per la parte che riguarda proprio gli impianti (sistemazione, allocamento ecc…) non è definitivo, in quanto in attesa di sopralluogo congiunto e approvazione definitiva da parte della Sovrintendenza. Si attende il parere a breve e tutto verrà sistemato in ‘sicurezza mare'”.

 

Condividi questo articolo: