Indice vivibilità climatica: Imperia si conferma la migliore d’Italia nella classifica di Corriere della Sera e ilMeteo.it

Attualità Imperia Provincia

Imperia si conferma la città con il miglior clima d’Italia. Così come la classifica del Sole24Ore dello scorso agosto, anche l’indice stilato da Il Meteo.it, in collaborazione con il Corriere della Sera, certifica gli ottimi valori relativi al clima del nostro territorio, sulla base di 13 fattori, dall’indice di calore alle ore di sole, dall’escursione termica ai giorni di pioggia.

Indice vivibilità climatica: Imperia si conferma la migliore d’Italia.

Ai primi due posti in classifica, sui 108 capoluoghi di provincia italiana, si trovano due città liguri: Imperia e Savona, seguite da Massa, Catanzaro e Ancora.

La tabella è stata stilata, contributo del team di Data scientist del Corriere della Sera, sulla base dell’analisi e del bilanciamento tra i vari indici relativi al clima nell’anno 2021, in particolare, come si legge sulla relazione del quotidiano, “non si è trattato di prendere in considerazione solo i parametri meteorologici più comuni come temperatura media, umidità e vento, ma di assumere i dati in funzione della sensazione di benessere degli abitanti”. Il meteorologo de Il Meteo.it ha spiegato: “Siamo partiti da dati ora per ora ottenuti dalla banca dati del Centro meteo europeo (Ecmwf) lungo un periodo di 12 anni, moltiplicati per tutte le città. In totale sono oltre 10 milioni di dati”. 

“Le classifiche – si legge ancora – vanno sempre lette avendo in mente il benessere climatico, quindi per esempio in testa a quella della nuvolosità diurna ci sono le città con valore in percentuale minore: meno nubi e più luce uguale maggiore benessere”.

Nel dettaglio, Imperia è al primo posto nell’indice relativo ai “giorni freddi” (il numero di giorni annui con temperatura massima inferiore a 3°C. Meno sono, più aumenta l’indice di vivibilità) e alle “piogge intense” (il numero di giorni dove la somma precipitazioni in valore orario nelle 24 ore è maggiore o uguale a 20 mm. Meno sono i giorni con queste caratteristiche, più aumenta l’indice di vivibilità).

Ottime posizioni anche per i “giorni di pioggia” (il numero di giorni annui in cui piove almeno un’ora con almeno 1 mm. Meno sono i giorni con questa caratteristica, più aumenta l’indice di vivibilità) e “l’indice di calore” (il numero di giorni annui con temperatura percepita maggiore o uguale a 30°C per almeno un’ora durante una giornata. Questo indice nasce dalla combinazione di temperatura, umidità e vento. Meno sono i giorni con questa caratteristica, più aumenta l’indice di vivibilità).

Male invece il dato sulla siccità, che vede la nostra città al 93° posto e anche per quel che riguarda le raffiche di vento, che ci porta in 105^ posizione.

Indice vivibilità climatica: Imperia si conferma la migliore d’Italia