Forte scossa di terremoto in Liguria: magnitudo 3.5 a Davagna, in provincia di Genova. Altra scossa a Bargagli, presidente Toti. “In costante contatto con la sala operativa. Non si segnalano criticità”

Cronaca

Due nuove scosse di terremoto avvertite in Liguria, nella tarda serata di ieri martedì 4 ottobre. La prima, la più forte, alle 23:41 nella zona a 2km da Davagna (nel genovese), con un magnitudo di 3.5, ad una profondità di 8km.

Una seconda scossa, un po’ più debole, con magnitudo 2.5 ha interessato invece la zona di Bargagli, poco dopo l’una di notte. Lo rende noto l’INGV, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Terremoto in Liguria: nuova scossa a Davagna , nel genovese

“Una scossa di magnitudo 3,5 con epicentro nel comune di Bargagli è stata avvertita a Genova – scrive il presidente della Liguria, Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook – “Sono in costante contatto con la Sala operativa della Protezione civile regionale, l’assessore Giampedrone e abbiamo già sentito il sindaco di Bargagli, Sergio Casalini: per ora non risultano criticità e il 118 appena contattato non segnala emergenze. Vi terremo aggiornati”.

Solamente pochi giorni fa, una forte scossa di magnitudo 4.2 aveva interessato la zona di Bargagli e addirittura avvertita anche in provincia di Imperia.

Terremoto a Genova: gli aggiornamenti di regione Liguria

  •  Non si registrano al momento feriti
  • Segnalate alcune crepe agli edifici: Regione Liguria è in costante contatto con la Protezione Civile che sta effettuando i sopralluoghi a Lumarzo, Torriglia e Bargagli
  • A Davagna è stato riscontrato un distacco di intonaco dal plesso scolastico locale, si procede con ulteriori verifiche ma la scuola è rimasta regolarmente aperta

Genova, la scossa di terremoto vista da una telecamera di sorveglianza