Imperia: inchiesta tangenti, scarcerati i fratelli Vincenzo e Gaetano Speranza

Cronaca Giudiziaria Imperia

Sono stati scarcerati questo pomeriggio, erano entrambi agli arresti domiciliari, i fratelli Vincenzo e Gaetano Speranza, titolare e collaboratore della Edilcantieri, arrestati il 30 maggio scorso dai Carabinieri, accusati di corruzione, nell’ambito di un’inchiesta per presunte tangenti. In manette era finito anche l’ex consigliere provinciale e ex Sindaco di Aurigo Luigino Dellerba.

Imperia: inchiesta tangenti, scarcerati i fratelli Speranza

La scarcerazione dei fratelli Speranza, difesi dagli avvocati Roberto Trevia e Alessandro Moroni, arriva dopo circa 6 mesi, tra detenzione in carcere e arresti domiciliari, a pochi giorni dalla scadenza dei termini di chiusura delle indagini preliminari. Per la Procura, dunque, non sussistono più le esigenze cautelari. 

Nelle ultime settimane i legali dei fratelli Speranza e di Luigino Dellerba (Carlo Fossati e Simona Costantini) hanno avviato i colloqui con la Procura della Repubblica (Pubblico Ministero Barbara Bresci) per arrivare a un patteggiamento, previo risarcimento del danno.