17 Aprile 2024 13:52

Cerca
Close this search box.

17 Aprile 2024 13:52

Imperia: autopsie fantasma. Assolto in Appello Claude Orengo, pena ridotta per Garo. Confermate le condanne agli altri medici

In breve: Assolto anche Francesco Esposito, addetto camera mortuaria. Prosciolta per intervenuta prescrizione Liliana Allaria, legale rappresentante onoranze funebri. Confermate le condanne degli altri medici. Pena ridotta di un mese per Giuseppe Garo.

Si è chiuso questa mattina, a Genova, il processo di Appello per le cosiddette “autopsie fantasma”, costola del procedimento che ha portato alla condanna dell’allora dirigente della reparto di Medicina Legale Simona Del Vecchio (6 anni e 6 mesi, in primo grado, 2 anni e 11 mesi in Appello).

Imperia: autopsie fantasma, in Appello cancellate alcune condanne

Le novità principali riguardano le assoluzioni di Jean Claude Orengo Maglione, medico legale, condannato in primo grado a 1 anno e 15 giorni, perché il fatto non sussiste, e di Francesco Esposito, addetto camera mortuaria, condannato in primo grado a 1 anno e 15 giorni, perchè il fatto non costituisce reato.

Assolta per intervenuta prescrizione Liliana Allaria, legale rappresentante onoranze funebri, in primo grado condannata a 8 mesi. Ridotta a 8 mesi la pena per Leonardo Rosato, addetto camera mortuaria, in primo grado condannato a 10 mesi.

Per Giuseppe Garo, Otorinolaringoiatria, pena ridotta a 2 anni e 6 mesi (2 anni e 7 mesi in primo grado). Confermate infine le condanne per Sandra Maria Gherardi Motroni, medico legale, (1 anno e 4 mesi) e Alessandro Zaccheo, medico legale, (1 anno e 15 giorni).

Nel dettaglio, secondo l’accusa (falso in atto pubblico) sarebbero stati emessi certificati di morte che attestavano l’esame della salma laddove, invece, nel momento del rilascio del certificato, il medico legale si trovava in altro luogo. Oltre 130 i certificati contestati.

Il collegio difensivo era composto dagli avvocati Erminio Annoni, Alessandro Mager, Pietro Paolo Guglielmi, Andrea Rovere e Anna Bruno.

Nell’ambito della stessa inchiesta avevano chiuso con il patteggiamento il medico legale Francesco Traditi (1 anno e 6 mesi) e la dipendente Asl Stefania Stella (5 mesi e 20 giorni).

 

Condividi questo articolo: