IMPERIA. SOSTEGNO FINANZIARIO AL TPL. L’INCONTRO TRA SAPPA, PAROLINI, ARIMONDO E I SINDACI DEI COMUNI

Home Imperia

riviera trasporti

Imperia. Sostegno finanziario al trasporto pubblico locale (Tpl): stamattina in Provincia ne hanno ancora discusso il presidente Luigi Sappa, gli assessori Antonio Parolini e Ornella Arimondo, i sindaci dei Comuni e i loro rappresentanti.

Il primo incontro ha interessato i Comuni soci della Riviera Trasporti spa (tra gli altri erano presenti il sindaco di Imperia Carlo Capacci e il vicesindaco di Sanremo Leandro Faraldi), che si sono tutti dichiarati disponibili a reperire complessivamente la somma di 200 mila euro per il trasporto pubblico locale nel 2014 (il Comune di Taggia ha comunicato di aver già stanziato a bilancio una somma per il 2014 parametrata a quella che si è già impegnato di mettere per il 2015).

Il secondo incontro ha riguardato tutti gli altri Comuni, quelli piccoli e dell’entroterra, che stamattina erano rappresentati da una folta schiera di sindaci (all’incontro hanno partecipato anche i primi cittadini di Triora, San Bartolomeo al Mare, Badalucco, Borgomaro, Diano San Pietro, Vessalico, Montalto Ligure, Ceriana, Soldano, Prelà, Chiusavecchia, Bajardo).

Durante la riunione si è preso atto che le ulteriori risorse ipotizzate dalla Regione, con cui ci sarebbero stati a disposizione 268 mila euro per le Unioni dei Comuni, non sono attualmente utilizzabili: l’unica Unione esistente in provincia, quella del golfo dianese, ha comunicato di aver già assunto impegni con la Regione per destinare l’importo assegnatole alla realizzazione di un’opera cofinanziata con fondi comunitari. Inoltre non risultano ad oggi utilizzabili, per lo svolgimento in forma associata dei Comuni per la sola funzione del trasporto pubblico locale, i restanti 100 mila euro  che secondo la Regione sarebbero derivati dalla soppressione delle Comunità montane.

Da tutto ciò emerge quindi un quadro che sarà rappresentato all’assemblea dei soci della Riviera Trasporti spa, e che evidenzia la sostanziale inutilizzabilità delle risorse ipotizzate dalla Regione.