22 Maggio 2024 05:02

Cerca
Close this search box.

22 Maggio 2024 05:02

Imperia: Giornata Mondiale del Rene, il 9 marzo il banchetto in piazza San Giovanni. A tu per tu con la dott.ssa Morabito. “Patologie subdole, quando emergono spesso è tardi. Fondamentale la prevenzione” / L’intervista

In breve: L'evento a Imperia si svolgerà in piazza San Giovanni dalle 10 alle 16 e a Bordighera al Palazzo del Parco dalle 9 alle 13.

Il secondo giovedì del mese di marzo è celebrato in tutto il mondo il World Kidney Day (giornata mondiale del rene) per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crescente incidenza delle patologie renali e sulla necessità di incrementare le misure e le strategie di prevenzione.

Per questo oggi, giovedì 9 marzo, a Imperia e a Bordighera l’Asl 1 Imperiese organizza due banchetti informativi in collaborazione con la Croce Rossa per sensibilizzare la popolazione ed effettuare miniscreening.

Nel dettaglio, l’evento a Imperia si svolgerà in piazza San Giovanni dalle 10 alle 16 e a Bordighera al Palazzo del Parco dalle 9 alle 13.

L’intervista alla dott.ssa dell’Asl1 Lorenza Morabito

Torna il banchetto di sensibilizzazione per la Giornata mondiale del Rene

“Sì, dopo 2 anni di stop per il covid torniamo in piazza a Imperia e a Bordighera con un banchetto dedicato alla sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione per le patologie renali croniche. La giornata mondiale del rene è un’occasione per ribadire quanto sia importante prevenire queste malattie che purtroppo risultano a molti misconosciute, ma che sono molto impattanti”.

Perchè è importante fare prevenzione?

“Le malattie renali sono subdole, sono killer silenti che spesso emergono palesemente quando ormai è troppo tardi per evitare un serio deficit. Per questo è fondamentale fare prevenzione.

I dati relativi alla diffusione della malattia renale in Italia stimano che la negli uomini è del 7,5% e del 6,5% nelle donne in una popolazione con una età compresa tra i 35 e 79 anni. Ciò significa che diversi milioni di individui hanno un’insufficienza renale e non ne sono a conoscenza”.

Cosa si può fare?

“Vogliamo informare i cittadini che sono sufficienti semplici e poco costosi esami per verificare la salute dei nostri reni, ovvero esami delle urine ed esami del sangue. Solo controllandosi periodicamente è possibile avere un’eventuale diagnosi precoce e gestire al meglio la patologia evitando una progressione e un danno più severo.

Consigliamo a tutti, anche chi non ha patologie particolari, di fare gli esami una volta all’anno, chi invece soffre di diabete, ipertensione o ha già un’insufficienza renale riconosciuta dovrebbe eseguire esami con una cadenza periodica ben precisa.

Per quanto riguarda solo la città di Imperia, seguiamo tra gli 800 e i 1000 pazienti ambulatoriali per insufficienza renale. Abbiamo anche l’ambulatorio dedicato ai trapiantati che sono circa un centinaio. Sono numeri importanti che fanno capire quanto queste patologie siano presenti.

Invitiamo tutti a venire a trovarci al banchetto domani e di rivolgersi al proprio medico di base per fare prevenzione”.

Condividi questo articolo: