21 Luglio 2024 11:53

Cerca
Close this search box.

21 Luglio 2024 11:53

Elezioni: “Imperia non è un paese per giovani”. La nota del candidato Sindaco Bracco. “Servono cambiamenti radicali, dall’istruzione a nuovi posti di lavoro”

In breve: La nota di Ivan Bracco.

“Imperia non è un paese per giovani e non lo diventerà mai se non ci saranno cambiamenti radicali. Tutte le politiche dell’attuale amministrazione, negli ultimi cinque anni, sono state sempre indirizzate a una utenza adulta e matura e anche nella programmazione futura del sindaco uscente è del tutto assente una progettualità pensata per i giovani. È come se i giovani non esistessero. E infatti se ne vanno”. Queste le parole del candidato sindaco del centrosinistra, Ivan Bracco (Imperia Rinasce, PD e Alleanza Verdi a Sinistra).

Elezioni: “Imperia non è un paese per giovani”. La nota del candidato Sindaco Bracco

“Si è pensato, ad esempio, ad un costosissimo “bus di cristallo” ma non si è spesa una sola parola per l’offerta formativa delle nuove generazioni, a partire dalle scuole dell’obbligo fino al polo universitario, depauperato dei corsi che lo arricchivano solo qualche anno fa.

Bisogna credere nelle nuove generazioni se si vuole avere un domani; bisogna avere il coraggio di investire, anche economicamente, per creare loro un futuro, perché abbiano voglia di restare o di tornare a vivere nella loro città.

A Imperia mancano i punti di ritrovo e aggregazione, non ci sono divertimenti, l’offerta formativa è scarsa e i giovani lamentano problemi di sicurezza. Sono problemi concreti, tangibili ma anche risolvibili. Bisogna ripartire dall’università: perché non tutte le famiglie hanno i mezzi per mandare i loro figli a studiare altrove e perché i ragazzi che vanno a studiare fuori quasi sempre non rientrano.

Imperia non è competitiva con le altri città: se vogliamo trattenere i ragazzi dobbiamo essere in grado di offrire loro dei lavori interessanti, non stagionali o sottopagati. Dobbiamo potenziare il commercio, arrestando e invertendo quella tendenza che, negli ultimi anni, ha portato alla chiusura di molte attività, alcune anche storiche. Dobbiamo riportare la vita nelle frazioni che stanno scomparendo, puntare sull’incredibile bellezza dei nostri borghi per valorizzarli e aprire lì delle attività.

Imperia è una città di mare con un enorme potenziale turistico. Sfruttiamolo questo potenziale! Ma facciamolo in maniera assennata: creando posti di lavoro nel rispetto dell’ambiente perché Imperia non ha bisogno di grandi opere né di porti faraonici ma di idee sane e facilmente realizzabili.
Cambiare le cose è possibile, Insieme Possiamo!”.

Condividi questo articolo: