26 Febbraio 2024 12:27

Cerca
Close this search box.

26 Febbraio 2024 12:27

Elezioni: Imperia senza padroni a sostegno di Luciano Zarbano. Luisa Pirero rivolge lo sguardo al sociale. “Scuola e dsa, manca una pianificazione”

In breve: "I disturbi specifici di apprendimento, nell'acronimo DSA, sono una problematica che riguarda molti bambini e ragazzi e nel servizio di Doposcuola manca un supporto adeguato per affrontare compiti e lezioni".

“‘Più Persone, meno personaggi'”. Nella sarabanda di slogan e proposte di una campagnaelettorale scorronofiumi diinchiostro su temi che sono comuni alle varie liste. Frugando nelle pieghe dei vari programmi, si trova una menzione un po’ per tutto, ma alcuni argomenti sembrano sempre essere citati più per dovere di cronaca che per reale convinzione nell’affrontarli”.Così, in una nota stampa, la lista Imperia Senza Padroni, a sostegno del candidato Sindaco Luciano Zarbano nella corsa alle elezioni comunali in programma il 14 e 15 maggio.

“Imperia Senza Padroni a sostegno del Candidato Sindaco Luciano Zarbano non accende riflettori sul facile appeal, volge lo sguardo altrove, verso gli…’Invisibili‘. Magari ciò porterà meno consensi, ma il rispetto anche per un singolo individuo e ciò che conta.

Il sociale, parola che apre un contenitore enorme dove c’è spazio di dibattito infinito, ma al di là della promessa di farci un pensierino, le proposte poi ci sono?”.

“Il diritto allo studio ad esempio, resta un diritto da supportare per tutti o no?  – dichiara Luisa Pirero, Candidata al Consiglio Comunale Disturbi specifici di apprendimento, nell’acronimo DSA, sono una problematica che riguarda molti bambini e ragazzi e nel servizio di Doposcuola manca un supporto adeguato per affrontare compiti e lezioni.

L’argomento è complesso e delicato nel contempo. Servono competenze, il Personale specializzato è poco e gli oneri sono importanti. La sinergia tra Scuola e un servizio pomeridiano adeguato è del tutto assente. Occorre acquisire una cultura in materia, ma in un Comune dove non viene assicurato un servizio mensa ai diversamente abili, né offerto sostegno alle famiglie con bambini e ragazzi con altre patologie certificate significa non essere neppure all’anno zero.

Nessuno sceglie di nascere con le patologie che lo affliggono. Fare in modo che Imperia possa pensare diversamente dovrebbe essere una priorità. Desidero sempre ricordare che i finanziamenti si fanno ai progetti e non alle Persone. Proprio in virtù di questo, nello specifico, bisogna lavorare per varare progetti…per le Persone.

Una pianificazione che porterebbe anche risvolti molteplici coinvolgendo figure professionali specifiche, giovani laureati con competenze in materia che avrebbero a loro volta un’opportunità di sbocco lavorativo. Insomma, un impegno arduo, ma parliamone. Luciano Zarbano Candidato Sindaco per Imperia Senza Padroni ripete spesso ‘Una superstrada in meno, ma servizi per tutti’”.

 

Condividi questo articolo: