19 Giugno 2024 06:17

Cerca
Close this search box.

19 Giugno 2024 06:17

Imperia: crisi idrica, summit in Provincia. “Pronti per eventuali criticità in estate. Problemi nelle frazioni e nella Valle Impero. In arrivo 16 milioni per l’acquedotto”/Video

In breve: Si è tenuto oggi, lunedì 12 giugno, presso la sede della Provincia di Imperia, un incontro tra il sub commissario dell'Ato Idrico Cecilia Brescianini, i vertici di Rivieracqua e il Prefetto Valerio Massimo Romeo per fare il punto della situazione dell’approvvigionamento idrico nella provincia imperiese.

Si è tenuto oggi, lunedì 12 giugno, presso la sede della Provincia di Imperia, un incontro tra il sub commissario dell’Ato Idrico Cecilia Brescianini, i vertici di Rivieracqua e il Prefetto Valerio Massimo Romeo per fare il punto della situazione dell’approvvigionamento idrico nella provincia imperiese con riferimento ai lavori eseguiti, a quelli in corso e a quelli progettati. All’incontro avrebbe dovuto presenziare anche il Presidente della Provincia e Commissario dell’Ato Idrico Claudio Scajola, congedatosi però dopo un breve saluto per raggiungere Milano, una volta appresa la notizia della morte di Silvio Berlusconi. 

Le due notizie principali riguardano l’arrivo di 16 milioni di euro per adeguare le tubature dell’acquedotto ammalorate, evitendo così perdite e rotture, e informatizzare la rete idrica e i problemi di carenza di acqua attesi nelle frazioni e nella Valle Impero.

Per quanto concerne l’acquedotto, entro luglio dovrebbero entrare un funzione le tratte di Cervo e tra il parco urbano e Diano Marina, scongiurando le temute rotture. 

Imperia: crisi idrica, gli esiti del summit in Provincia

Al termine del summit, durato alcune ore, ha preso la parola il Prefetto Valerio Massimo Romeo.

“Ritengo la riunione soddisfacente. Ringrazio il Presidente Claudio Scajola e Cecilia Brescianini. A marzo abbiamo convocato la prima riunione che è servita ad attivare da subito tutti i canali per non arrivare nei mesi estivi in una situazione di difficoltà. L’analisi di questa stamattina sui lavori già realizzati da Rivieracqua sul sistema idrico provinciale consente di avviarci verso la stagione estiva con una maggiore possibilità di azzerare situazioni emergenziali già preventivate. 

E’ stato attivato il noleggio delle autobotti, si è proceduto all’installazione di serbatoi provvisori che ci consentiranno di affrontare la stagione estiva. Sul fronte dell’attività di prevenzione, sotto il profilo di interventi di protezione civile, sono soddisfatto. Confermo che laddove ci dovessero essere situazioni di emergenza grbave, l’azione dello Stato sarà presente, anche con i Vigili del Fuoco per sopperire a eventuali carenze idriche. Siamo preparati rispetto allo scorso anno ad intervenire in situazioni emergenziali”.

Valerio Chiarelli, direttore di Rivieracqua, ha risposto invece ad alcune domande specifiche.

Acquedotto

Quali tratti entreranno in funzione prima dell’estate?

“Entreranno in funzione tre lotti. Entro fine giugno quello di Cervo, con il recupero dei serbatori delle Morene, e quello tra la Galeazza e Diano Marina. L’ultimo tratto sarà quello tra il Parco urbano e Diano Marina”.

Bypass Bardellini

“E’ stato realizzato ed è funzionante“.

Perchè ci sono frazioni che restano senza acqua?

“I problemi sono nella parte alta di Imperia, come Sant’Agata, Montegrazie e Artallo, e nella Valle Impero. Sono tutte alimentate dall’acquedotto di Rezzo e già oggi patiscono di penuria di acqua nei momenti di maggior consumo. I pozzi sull’Impero sono stati potenziati, ma con l’abbassamento della falda la situazione non è migliorata come si sperava. Si tratta di un problema cronico che al momento non è risolvibile se non con le autobotti”.

Pista Ciclabile di Imperia

Riserve per i ritardi nei lavori, chi pagherà?

“Non è una domanda a cui possiamo rispondere noi (Rivieracqua, ndr). Il contratto è tra Comune e ditta Manelli. Non è una questione di nostra competenza”

Quando termineranno i lavori di posa dell’acquedotto sotto l’ex sedime ferroviario, sede della nuova ciclabile?

“Recentemente si è svolto un incontro nel corso del quale è stato stilato un cronoprogramma per la realizzazione dei lavori. Nel tratto dell’ex stazione di porto abbiamo affidati i lavori. Il cantiere verrà consgenato in settimana alla ditta Edilmac. Non appena ci saranno i materiali a disposizione inizieranno i lavori”.

Collettore fognario tra Andora e Imperia

“Sono stati stanziati 5 milioni e mezzo di euro dalla Regione Liguria, mentre, la restante quota di 11 milioni, è stata richiesta dalla stessa Regione”.

Con i cronisti presenti, sueccessivamente, ha parlato Cecilia Brescianini.

In merito al socio privato, ha spiegato: “stiamo lavorando con Rivieracqua per il successivo trasferimento ad Arera della bolletta unica”.

“La valle Impero è una delle situazioni con qualche criticità in più rispetto alle altre realtà.

Tutti gli interventi che sono stati fatti in questi ultimi mesi e anche predisposti dal piano emergenziale, ci consentono di esprimere una futura tranquillità per quello che riguarda il territorio.

Se è vero che siamo ancora in crisi idrica, se è vero che il sistema emergenza idrica è dichiarato dal consiglio dei ministri e tocca questo territorio, è vero che gli interventi posti in essere ci fanno essere fiduciosi per una estate meno critica rispetto agli anni passati.

Ci siamo attrezzati, abbiamo fatto insieme a Rivieracqua una serie di interventi che riteniamo, seppur non esaustivi, in grado di poter dare un segnale positivo per quel che riguarda la prossima estate.

Sono in arrivo 16 milioni di euro che ha dato il Ministero delle Infrastrutture e che serviranno a tutto il territorio per il rifacimento della rete ed evitare perdite di rete.

Un intervento fondamentale su cui dobbiamo metterci a lavorare subito con il gestore , che sarà soggetto attuatore di questo intervento, per garantire una buona risposta”.

 

Condividi questo articolo: