17 Aprile 2024 13:59

Cerca
Close this search box.

17 Aprile 2024 13:59

Liguria: morte Berlusconi, bagarre in consiglio regionale per il minuto di silenzio. Presidente Toti: “Scene che non si dovrebbero vedere. Giunta e maggioranza hanno abbandonato l’aula per difendere decoro istituzionale”

In breve: La nota del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo quanto accaduto questa mattina nell’aula consiliare.

“Ho appena incontrato i consiglieri di maggioranza e gli assessori che erano presenti in aula in Consiglio regionale: ritengo che la decisione di abbandonare i lavori sia assolutamente corretta per difendere il decoro istituzionale che è stato violato”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo quanto accaduto questa mattina nell’aula consiliare.

“Il ricordo di Silvio Berlusconi, richiamato dal presidente del consiglio regionale Gianmarco Medusei, non è qualcosa di stravagante o inappropriato – aggiunge Toti – Ricordo a tutti che domani sarà una giornata di lutto nazionale, che Silvio Berlusconi è stato quattro volte presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana ed era attualmente senatore della Repubblica in carica. Abbandonare l’aula, non entrarci proprio o, peggio, stigmatizzare in una occasione di ricordo qualcosa che a che fare solo con la contesa politica e non con il decoro delle istituzioni, è francamente inaccettabile”.

“La maggioranza – conclude – credo abbia reagito in tutela e protezione del Consiglio regionale, dove queste scene non si dovrebbero vedere. C’è qualcuno che continua ad interpretare la lotta politica come qualcosa che sovrasta e, in qualche modo macchia, anche quello che dovrebbe essere un comportamento istituzionale”.

Il commento dell’assessore regionale Augusto Sartori

Ritengo che sia stata giusta e doverosa la decisione del Consiglio regionale di onorare con un minuto di silenzio al Cav. Silvio Berlusconi: figura fondamentale della vita politica e imprenditoriale italiana. Altresì a quei consiglieri dell’opposizione che hanno abbandonato l’aula voglio ricordare, guardando ben oltre il giudizio meramente politico, che la famiglia Berlusconi da decenni è illustre ospite della nostra Liguria e in particolare del Tigullio, che ama e che in ogni occasione ha sempre elogiato. Ciò è dimostrato, ad esempio, dall’importante vicinanza data con generosità a seguito della mareggiata del 2018 alla strada tra Santa Margherita e Portofino”.

Il commento del Capogruppo di Fratelli d’Italia, Stefano Balleari, oggi assente per congedo

“Di fronte alla morte ci vuole rispetto: non esistono morti di serie A e di serie B. Soprattutto se si parla di un ex presidente del Consiglio e Senatore. Oggi, parte della minoranza in Consiglio regionale, con lo sgarbo istituzionale di rinunciare o, peggio ancora, di nascondersi durante il minuto di silenzio, ha evidenziato la differenza tra noi e loro. È una questione di dignità e di nobiltà d’animo”.

La nota del Senatore di Fratelli d’Italia Gianni Berrino

“È disgustoso ciò che alcuni stanno scrivendo su Berlusconi in queste ore, e non mi riferisco alle lacrime di coccodrillo bensì ai violenti attacchi personali post mortem. Andrebbe ricordato, a costoro, che in politica ci si dovrebbe limitare ad essere avversari e sempre nel rispetto della persona. Assistere invece ad attacchi personali contro la sua persona quando ancora non si è celebrato nemmeno il funerale, è una ferocia inutile che qualifica chi la mette in atto”.

Condividi questo articolo: