19 Luglio 2024 02:24

Cerca
Close this search box.

19 Luglio 2024 02:24

Imperia: CISL e ANOLF insieme per la raccolta di generi alimentari per i migranti in transito nel territorio. “Da sempre al fianco di chi ha bisogno di aiuto”

In breve: CISL Imperia e ANOLF Imperia rispondono all’appello lanciato da don Rito Alvarez, parroco della Chiesa di San Rocco a Vallecrosia, donando generi alimentari e occorrente per la preparazione di pasti caldi per i migranti in transito nel nostro territorio.

CISL Imperia e ANOLF Imperia rispondono all’appello lanciato da don Rito Alvarez, parroco della Chiesa di San Rocco a Vallecrosia, donando generi alimentari e occorrente per la preparazione di pasti caldi per i migranti in transito nel nostro territorio.

CISL e ANOLF insieme per la raccolta di generi alimentari per i migranti

Ieri pomeriggio la Responsabile CISL Imperia Antonietta Pistocco e il Presidente ANOLF Imperia Michele Massaro si sono recati con don Rito in un supermercato all’ingrosso della zona per acquistare a prezzi favorevoli quanto più necessitava ai volontari per le prossime distribuzioni di cibo: cous-cous, tonno, olio extra vergine d’oliva, olio di semi, forchette, tovaglioli.

“La CISL è da sempre al fianco di chi ha bisogno di aiuto. Non si può rimanere indifferenti di fronte alle sofferenze di chi, sospinto dalla speranza di un futuro migliore, arriva a Ventimiglia spesso solo con quello che ha addosso, con un paio di infradito o ciabatte ai piedi. Per questo motivo abbiamo voluto contribuire alla realizzazione di pasti caldi e cogliamo l’occasione per ringraziare i tanti volontari che si adoperano per l’accoglienza dei migranti. – così la segretaria CISL – Chi sono i migranti? Uomini, donne, minori in cammino da giorni, settimane, mesi, alcune volte anni, in fuga da guerre, devastazioni climatiche, persecuzioni politiche, torture, discriminazioni, povertà. Quello migratorio è un fenomeno strutturale e complesso che ha bisogno di risposte articolate, diversificate, condivise tra tutti i paesi europei e non solo, di modifiche legislative, penso al trattato di Dublino, ormai anacronistico, definito dal nostro Presidente della Repubblica “preistoria”. Occorre un cambiamento delle strategie finora utilizzate, puntare sulla cooperazione internazionale, sui corridoi umanitari, su politiche dei flussi regolari più espansive, combattere efficacemente i trafficanti di esseri umani, guardare con occhi nuovi, responsabilità, e soprattutto umanità.”

“Anche i lavoratori e le lavoratrici di origine straniera che assistiamo con la nostra Associazione – aggiunge Michele Massaro, Presidente ANOLF Imperia – vogliono fare qualcosa di concreto per aiutare le persone in transito, contribuendo ad alleviare le loro sofferenze. E’ un gesto di solidarietà da parte di chi nel nostro Paese ha avuto la possibilità di trovare lavoro, casa, famiglia verso persone in grande difficoltà.”

Condividi questo articolo: