25 Maggio 2024 09:09

Cerca
Close this search box.

25 Maggio 2024 09:09

Imperia: ex bocciofila Corso Roosevelt, iniziati i lavori di demolizione degli immobili abusivi. I costi a carico della Provincia/Le immagini

In breve: I lavori di demolizione riguardano alcuni immobili abusivi. Una decisione che ha creato non poche polemiche nelle scorse settimane visto che i costi sono a carico della Provincia, ma il terreno è ancora di proprietà di un privato, Pietro Salvo.

Hanno preso il via nei giorni scorsi i lavori di demolizione dell’ex bocciofila Pietro Salvo di Corso Roosevelt, a Imperia.

Imperia: ex bocciofila Corso Roosevelt, iniziati i lavori di demolizione

L’importo complessivo dei lavori, affidati all’impresa Aldo Greco (subappaltatrice Servizi Ecologici Srl) è pari a 37.747.90 euro. Il responsabile dei lavori è il dirigente della Provincia di Imperia Michele Russo.

I lavori di demolizione riguardano alcuni immobili abusivi. Una decisione che ha creato non poche polemiche nelle scorse settimane visto che i costi sono a carico della Provincia, ma il terreno è ancora di proprietà di un privato, Pietro Salvo. La Provincia procederà all’acquisizione dell’ex bocciofila (115 mila euro),  per realizzarvi un giardino e un parcheggio di 28 posti auto, una volta terminati i lavori di demolizione degli abusi edilizi. 

L‘acquisto dell’ex bocciofila era stato oggetto di vibranti discussioni in consiglio provinciale, il 14 settembre 2022, con l’uscita polemica dall’aula di Domenico Abbo e le tensioni con il Presidente Claudio Scajola.

L’ex bocciofila, lo ricordiamo, era finita agli onori della cronaca anche nell’ambito dell’inchiesta sul presunto giro di tangenti per l’affidamento di appalti pubblici che aveva portato agli arresti degli  imprenditori Vincenzo e Gaetano Speranza e del consigliere provinciale e Sindaco di Aurigo Luigino Dellerba.Dellerba, secondo l’accusa, avrebbe ricevuto da Vincenzo Speranza una tangente da 2 mila euro proprio per ottenere l’affidamento dei lavori di realizzazione del parcheggio nell’ex bocciofila dopo l’acquisizone dell’area da parte della Provincia. 

Condividi questo articolo: