25 Maggio 2024 09:57

Cerca
Close this search box.

25 Maggio 2024 09:57

“Imperia in Comune”: svelato l’affresco fotografico di Settimio Benedusi. “In un collage i visi e i volti dei cittadini. Dobbiamo essere sempre uniti per migliorare”/Foto e Video

In breve: Le immagini raccolte hanno contributo a comporre un collage che riproduce la facciata di Palazzo Civico

Una nuova opera arricchisce il piano nobile di Palazzo Civico. È stato installato quest’oggi, alla presenza del sindaco Claudio Scajola e dell’assessore Marcella Roggero, l’affresco fotografico “Imperia in Comune” realizzato da Settimio Benedusi.

Nell’ambito delle iniziative di “Aspettando il Centenario” del 2019, il 16 novembre di quell’anno si svolse l’Open Day del Comune, con diverse proposte culturali all’interno del Palazzo, tra cui un set fotografico che diede la possibilità ai cittadini imperiesi di farsi ritrarre gratuitamente da Settimio Benedusi.

Le immagini raccolte hanno contributo a comporre un collage che riproduce la facciata di Palazzo Civico, ottenuta sovrapponendo ad una foto storica della sede comunale tutti gli scatti che ritraggono i cittadini imperiesi coinvolti nell’iniziativa.

Imperia in Comune: parlano il fotografo Benedusi e il sindaco Scajola

“Grazie di questa inaugurazione oggi – racconta il fotografo Settimio Benedusi Questa mia immagine si chiama Imperia in Comune, con la c maiuscola e minuscola. Ha ambedue i significati, Imperia nel palazzo comunale e Imperia in comune, tutti noi imperiesi apparteniamo a Imperia e viceversa.

La cosa vagamente seria che vorrei dire è che questa immagine per me ha anche un significato, politico forse esagerato, ma sociale.

 Nel senso che quando leggo quelle robe orripilanti che le multe ad esempio servono per fare cassa. Fare cassa a chi? Il comune siamo noi, la comunità, forse è ancora più bella come parola, la comunità siamo noi.

Se una multa per eccesso di velocità procura del denaro alla comunità. Quindi un delinquente che mette a rischio la vita degli altri, fa andare dei soldi alla comunità, per me è una cosa utile di cui dobbiamo essere orgogliosi.

Questa immagine tra le altre cose ha anche questo significato. Appartiene a noi e noi apparteniamo alla comunità. Questo penso che sia una un monito importante”

“Il bello di questo idea – aggiunge il sindaco Claudio Scajoladi mettere insieme i visi e i volti dei nostri concittadini, dei bambini, ci sono anche degli animali che si erano portati dietro in occasione dell’inizio della ristrutturazione interna del palazzo, inseriti nel palazzo civico con il titolo Imperia in comune, vuol proprio dire che dobbiamo essere orgogliosi di essere cittadini della nostra città.

Dobbiamo essere sempre uniti per migliorare la nostra città. Poi ci possono essere sempre come è meglio è giusto che ci sia idee diverse, ma sempre che tutto ciò non vada mai a danno della nostra comunità.

Questa bell’opera messa su questa parete, in questo piano, che ha ultimato da pochi giorni il suo restauro e quindi nel punto del cosiddetto piano nobile del palazzo, ha proprio il significato di un comune aperto a tutta la nostra comunità”.

L’inizio, pochi mesi dopo, dell’emergenza sanitaria e i successivi lavori di restauro del Palazzo Comunale non avevano permesso precedentemente l’installazione dell’opera, che ha trovato la sua collocazione quest’oggi, nell’anno del Centenario della Città di Imperia.

L’affresco fotografico di Settimio Benedusi, di grandezza 2,5 x 2 metri, rappresenta l’unità cittadina percepita nell’insieme dato dai singoli ritratti ed arricchisce l’ala ovest del primo piano di Palazzo Civico, accanto all’ingresso della riqualificata Sala Commissioni.

Svelata l’opera di Settimio Benedusi

Condividi questo articolo: